Qualche anno fa avevano fatto scalpore per la loro curiosa forma “rivoluzionaria”… oggi le si possono coltivare facilmente in casa a partire dai semi, e divertirsi a stupire gli ospiti. Le angurie cubiche non sono il prodotto di qualche strana forma di ingegneria genetica, bensì basta farle crescere in un contenitore a forma di cubo, per l’appunto. L’importante è che durante la sua crescita l’anguria resti dentro al contenitore, altrimenti crescerà della sua forma naturale.

Vediamo cosa serve per farsi in casa le angurie cubiche:

  1. Semi d’anguria (le Subar Baby sono le più facili da far crescere)
  2. Un contenitore quadrato
  3. Un posto al sole e tanta acqua

Piantate i semi d’anguria all’esterno, 2-3 settimane prima dell’ultima gelata della stagione. Idealmente, il terreno dovrebbe essere della temperatura di 18°C. I semi devono essere piantati a un paio di centimetri di profondità nel terreno. Mettete due o tre semi per ogni buco.

Una volta che l’anguria comincia a crescere, potete trapiantarla nel vostro contenitore quadrato. Non mettete il contenitore sopra all’anguria: mettete l’anguria nel contenitore. L’anguaria infatti deve essere in grado di respirare…

Considerate che le angurie crescono molto lentamente, quindi dovrete essere pazienti. E quando è il momento… cogliete la vostra anguria cubica!