Dimagrire grazie alle pulizie domestiche si può, dall’altra parte non è attività fisica anche quella? Ma vi farà senz’altro piacere sapere che secondo uno studio americano, avere una cucina pulita aiuterebbe a mangiare meno e quindi ad evitare il pericolo di accumulare peso in eccesso. Un ambiente della cucina pulito e ordinato contribuirebbe infatti a stimolare meno l’appetito, soprattutto quando si vive in un periodo di stress. Per contro, una cucina dall’ambiente caotico e sporco porterebbe a mangiare di più, con la logica conseguenza di metter su chili in eccesso.

Lo studio condotto in america avrebbe dimostrato che dimagrire sarebbe certamente più arduo con una cucina non pulita e non in ordine. Le volontarie che hanno partecipato ai test, ad esempio, hanno mangiato molti più biscotti quando sono state lasciate in un ambiente disordinato e poco pulito, almeno il doppio rispetto a coloro che erano state invece lasciate in un ambiente migliore. In termini di numeri, le prime avrebbero accumulato sessantacinque calorie in più in dieci minuti rispetto alle seconde.

Non è detto che questo possa essere un comportamento tutto femminile, i ricercatori non escludono infatti che anche negli uomini possa verificarsi. Stare in un ambiente caotico, soprattutto quando si è molto stressati, è certamente negativo per la dieta. Secondo i ricercatori, nella persona tenderebbe a svilupparsi un meccanismo del tipo: “È tutto così disordinato, perché non dovrei esserlo pure io?“.

Spendere un po’ di tempo per pulire la cucina e vivere in un ambiente in grado di mettere maggiormente a proprio agio sembra essere dunque la soluzione migliore per dimagrire ma anche per vivere meglio, in tutti i sensi.