Le temperature troppo elevate non fanno bene ai medicinali ed è per questo che, in vista della stagione più torrida dell’anno, l’Agenzia Italiana del Farmaco ha deciso di rendere nota una guida che consenta a tutti di sapere come conservare i farmaci in estate. Conservare correttamente i medicinali, così come ben indicato su tutte le confezioni in cui sono venduti, è assolutamente imprescindibile, sia per far sì che il farmaco conservi le sue qualità sia per far sì che non diventi addirittura dannoso per la salute.

In realtà, i consigli dati dall’Agenzia Italiana del Farmaco sono validi per qualsiasi periodo dell’anno. L’unica avvertenza, ovviamente, è quella di porre maggior attenzione quando arriva il caldo estivo.

Conservare i farmaci in estate: ecco come fare

Il primo passo per sapere bene come conservare i farmaci in estate, è quello di attenersi alle informazioni contenute all’interno del foglietto illustrativo presente nella confezione di ciascun medicinale. Porre particolare attenzione soprattutto ai farmaci che vanno conservati in frigorifero (in genere il farmacista porrà l’attenzione su questa indicazione). A meno che non vi siano particolari prescrizioni, i farmaci vanno in generale conservati ad una temperatura non superiore ai 25 gradi centigradi, con la cura di essere riposti in luoghi freschi e asciutti.

Conservare i farmaci in estate: casi particolari

I farmaci veduti in soluzione spray non vanno esposti al sole e a temperature troppo elevate in generale. Quando si viaggia, ad esempio, potrebbe essere utile riporli in appositi contenitori termici di trasporto.

Particolare attenzione va posta anche per tutti quei tipi di farmaci in cui il dosaggio è assolutamente fondamentale (insulina, ad esempio) e non può subire alterazioni di alcun tipo. Per questo motivo è assolutamente necessario conservarli nel modo migliore.

Bisogna inoltre sapere che i test diagnostici, come quelli per la rilevazione dei livelli di zucchero nel sangue oppure i test di gravidanza o di ovulazione, sono particolarmente sensibili all’umidità e per questo motivo andrebbero preservati da quest’ultima. Basta riporli in luoghi freschi e asciutti, così come vale per tutti gli altri tipi di farmaci.

Particolare attenzione va infine riservata a contraccettivi e farmaci per la tiroide che contengono ormoni. Questi ultimi sono infatti assai sensibili alle escursioni termiche della temperatura, ragion per cui vanno conservati accuratamente.