La colite, o sindrome del colon irritabile, è un’infiammazione che interessa in tutto o in parte il colon e che può scatenarsi a seguito di un’infezione batterica o virale oppure essere la conseguenza di una malattia. La colite può anche trasformarsi in forma cronica e a soffrirne è circa il quindici per cento della popolazione italiana, con una predominanza femminile su quella maschile.

Colite: cause

La colite può essere la conseguenza di uno stress psichico: in questo caso si parla più propriamente di colite nervosa. Quest’ultima tende ad essere più frequente nelle donne, portate a somatizzare maggiormente, rispetto agli uomini, lo stress emotivo e nervoso.

Fra le altre cause che possono scatenare la colite vi sono:

  • stati di ira
  • collera trattenuta
  • emozioni molto intense
  • ansia
  • intolleranze alimentari
  • alimentazione povera di fibre e acqua
  • alterazione della flora intestinale

Colite: come si manifesta

La colite tende a presentarsi con dolore addominale – più o meno intenso – associato a sensazione di gonfiore, crampi, emissione di muco insieme alle feci, stitichezza o per contro diarrea.

Fra le conseguenze più gravi che la colite potrebbe comportare, vi sono il sanguinamento di colore rosso vivo nelle feci, febbre oppure anemia. In tutti questi casi occorre rivolgersi al più presto ad un gastroenterologo.

Colite: alimentazione

L’alimentazione può contribuire in modo importante a prevenire gli attacchi di colite, anche se non può scongiurarli del tutto. E’ consigliato dunque seguire un regime alimentare che sia ricco di fibre e acqua (fra i cibi vanno dunque privilegiati cereali integrali, carote, patate, carciofi, mele e cavoli). Si tratta di alimenti in grado di ammorbidire il contenuto fecale e di favorire, in questo modo, l’evacuazione e la riduzione sia di dolore sia di gas intestinale.

Fra i cibi da evitare, invece, vi sono quelli ricchi di zucchero, le bevande gasate, i cibi ricchi di grassi, le salse piccanti, aglio, cipolla e peperoni. Al contempo, dovrebbe essere fortemente limitato il consumo di caffè e liquori.

Colite: rimedi naturali

I sintomi della colite possono essere tenuti a bada sfruttando alcuni rimedi naturali. Fra questi è possibile provare:

  • l’olio essenziale di basilico, ottimo per sedare i crampi;
  • semi di anice, finocchio e di cumino (con cui preparare una tisana) per eliminare il meteorismo;
  • fiori di Bach, per cercare di tenere a bada lo stress e l’ansia;
  • l’olio essenziale di camomilla è utile in caso di coliche addominali;
  • la melissa può intervenire per diminuire il senso di gonfiore;
  • l’olio di limone calma la diarrea.