La colica renale è un dolore acuto dell’uretere provocato dal passaggio di calcoli che comporta prima dilatazione e in seguito spasmi. Parliamo di un dolore improvviso e violento. L’intensità della sintomatologia dolorosa può essere così marcata da poter determinare la perdita di coscienza.

La colica renale, nella maggior parte dei casi, è la conseguenza di una migrazione dei calcoli presenti nei reni.

L’ostacolo fisico al normale e regolare deflusso di urina va a scatenare la caratteristica sintomatologica, che spesso comprende, oltre all’ansia, all’essere pallidi ed agitati, e al dolore, sintomi come nausea, tachicardia, vomito e ipersudorazione. 

Quando si è soggetti ad una colica renale è fondamentale consultare un medico per una diagnosi precisa ed un’eventuale prescrizione di farmaci antidolorifici e una terapia adeguata.

photo credit: cristine crapanzano via photopin cc