Il colesterolo alto risulta essere un grave pericolo per la salute delle persone, specie con il passare degli anni. Quando si parla di alti livelli di colesterolo in genere viene automatico identificarlo come “cattivo” (LDL) e non “buono” (HDL).

Questo viene prodotto per circa il 70-80% dal proprio fegato in maniera autonoma e circa il 20% deriva dagli alimenti: quando questo è presente in maniera troppo abbondante inizia a depositarsi nelle arterie formando delle incrostazioni che vanno a rendere sempre più difficile il passaggio del sangue che deve arrivare al cuore e al cervello.

Il colesterolo alto in genere  risulta essere asintomatico ma man mano che i livelli si alzano sempre di più si può sentire come un senso di oppressione ma anche forti mal di testa (cefalea) e crampi durante le camminate. La causa principale degli alti livelli di colesterolo è un’alimentazione tutt’altro che sana ed equilibrata, ma ricca di cibi decisamente troppo ricchi di calorie nonché anche di grassi saturi ed idrogenati. Tuttavia possono giocare un ruolo fondamentale anche la genetica nonché anche altre malattie come il diabete e l’ipotiroidismo. Per diagnosticare questo problema in genere può bastare un semplice esame del sangue e, per regolarizzare i livelli, si può ricorrere anche a dei rimedi naturali.

Colesterolo alto: un rimedio dalla dieta

Uno dei primi rimedi naturali in assoluto per contrastare gli alti livelli di colesterolo cattivo arriva dalle proprie abitudini quotidiane e dalla propria dieta. Quest’ultima, infatti, dovrà essere quanto più controllata, sana e bilanciata.

Tra gli alimenti da prediligere vi sono quelli ricchi di acidi grassi essenziali e per questo motivo vi sono gli oli vegetali spremuti a freddo e olio di pesce: quest’ultimo in particolare risulta essere ricco di acidi grassi essenziali che vanno ad abbassare i trigliceridi nel sangue. Da non dimenticare anche i cibi ricchi di vitamine  A, C ed E. Queste ultime in particolari sarebbero ricche di tocoferoli e tocotrienoli integri che, grazie alla loro attività antiossidante, vanno a contrastare i radicali liberi.

Tra i cibi più consigliati per contrastare gli alti livelli di colesterolo ci sono frutta e verdura di stagione, oltre al pesce, oli vegetali e ancora cereali integrami, legumi, mandorle e limoni.

Dall’altra parte, invece, da evitare i cibi ricchi di grassi e grassi “trans” (grassi vegetali idrogenati): i primi si trovano in alimenti come carne, formaggi, salumi, insaccati e formaggi, mentre i secondi sono in genere degli alimenti sottoposti a processi industriali e per questo motivo possono essere merendine, biscotti, crackers, la grande maggioranza di tutti i prodotti industriali confezionati.

Colesterolo alto: i rimedi naturali per contrastarlo

Uno dei rimedi della nonna per contrastare gli alti livelli di colesterolo è l’acqua di ceci: prendendo circa una manciata del legume (circa una ventina di ceci), lasciarlo in ammollo in un bicchiere d’acqua per circa mezza giornata. Ovviamente a questo punto dovranno essere tolti i ceci e berne l’acqua una volta filtrata, la mattina a digiuno.

Un altro rimedio naturale per contrastare i livelli alti di colesterolo è il carciofo, ricco di sostanze nutritive decisamente importanti per il proprio organismo tra cui i sali minerali ed oligoelementi con un’azione depurativa. Questo rimedio risulta particolarmente efficace specie se assunto sotto forma di infuso: facendo bollire circa 1 litro d’acqua aggiungere poi una ventina di foglie di carciofo fatte precedentemente essiccare lasciando in infusione per circa un quarto d’ora. Dopodiché basterà rimuoverle e, dopo aver lasciato raffreddare il tutto, berne tre tazze al giorno.

Un altro rimedio particolarmente efficace grazie alla sua azione purificante è il tarassaco: perché questo risulti efficace dovrà essere anch’esso assunto sotto forma di tisana facendo bollire per circa dieci minuti in un litro d’acqua due manciate delle radici della pianta officinale. Una volta filtrata questa sarà da bere – come per l’infuso ai carciofi – almeno tre volte al giorno.

Altrettanto efficace risulta essere anche la borragine: sotto forma di olio la pianta è ricca di minerali come potassio e calcio, ma anche flavonoidi e acidi grassi essenziali come il linoleico, dal quale derivano gli Omega-6. Questo, in particolare, risulta essere efficace anche per trattare la pressione alta.

Un altro rimedio naturale arriva anche dalle foglie di olivo: questo va sì ad abbassare i livelli del colesterolo cattivo ma al contempo va ad alzare anche quello buono. Questo anche grazie ai polifenoli contenuti nelle foglie.

Colesterolo alto: i consigli

Un ottimo rimedio per contrastare i livelli alti di colesterolo è anche l’attività fisica. Questa può andare dalla semplice camminata alla ginnastica dolce, qualsiasi tipo di movimento fisico, purché sia eseguito in maniera costante e regolare. Può andare bene anche un hobby come il giardinaggio o l’orto.

In ogni caso, prima di optare per cure del tutto fai da te è sempre meglio chiedere un parere medico: non è detto che la propria condizione permetta di ricorrere a tali rimedi ma, a seconda della gravità, una figura esperta saprà sicuramente fare la giusta diagnosi del caso affiancandola ad una “cura” opportuna.