La prima colazione è il pasto più importanti della giornata, indispensabile per fare il pieno di quelle energie che ci serviranno per affrontare la giornata. Con il termine ‘colazione vegana’, si identifica dunque un pasto privo di alimenti di derivazione animale, ma sano, equilibrato e gustoso, in grado di mettere in moto il metabolismo e fornire il giusto apporto di zuccheri, proteine, vitamine, sali minerali e carboidrati.

La colazione vegana, di conseguenza, non deve  avere nulla da invidiare alla classica colazione:

Il latte di soia (oppure riso, mandorle, avena o altri cereali) è il perfetto sostituto del latte vaccino e costituisce la parte proteica della nostra colazione. Altre bevande indicate per una prima colazione vegana possono poi essere tè (nero, verde, bianco, aromatizzato ecc.), tisane, infusi, caffè, caffè d’orzo e varie bevande a base di cacao.

Anche lo yogurt di soia è un’ ottima opzione per la colazione: fresco e ricco di fermenti vivi, può essere arricchito con frutta fresca, pinoli, noci, nocciole, pistacchi e mandorle (preziose fonti di proteine), muesli e cereali soffiati.

Una porzione di frutta fresca, un centrifugato o un gustosissimo smoothie (per esempio preparato con mela, pera, banana, fragole, latte di mandorle e cacao) è poi in grado di soddisfare pienamente il fabbisogno di fibre, vitamine e sali minerali.

Per quanto riguarda invece i carboidrati, via libera a fette biscottate, gallette di mais, riso e grano saraceno, o pane integrale, su cui è possibile spalmare marmellate e creme prive di grassi animali. In alternativa è possibile preparare in casa gustosissimi muffin vegani; torte e biscotti preparati con una frolla vegan e arricchiti con frutta secca; oppure fantastici pancakes vegani da accompagnare con sciroppo d’acero e frutta fresca.

I dolcificanti migliori son infine costituiti da sciroppo d’acero, sciroppo d’agave, malto, stevia e, come ultima opzione, zucchero di canna integrale.