Le ciliegie sono il frutto del Prunus Avium. Di forma sferica e colore essenzialmente rosso, le ciliegie si possono dividere in due grandi categorie: le tenerine (o juliana) e le duracine (o duroni), le prime a polpa tenera e di dimensioni ridotte; le seconde più grandi e a polpa soda. All’interno di questa prima suddivisione esistono poi centinaia di varietà diverse, che si distinguono per periodo di maturazione, colore, dimensioni, carnosità e, naturalmente, per il sapore più o meno dolce.

Di seguito le principali varietà di ciliegie e le rispettive caratteristiche.

  • La varietà Durone Nero di Vignola è probabilmente la più nota. Si produce tra Modena e Bologna, matura nelle primissime settimane di giugno ed è caratterizzata da frutti di grandi dimensioni, di un rosso molto scuro, con polpa dolce, succosa e di media consistenza. Perfetti da consumare a fine pasto.
  • Molto diffuso anche il tipo Anellone, chiamato anche Durone dell’Anella, che da giugno regala ciliegie dolcissime, di colore rosso brillante e polpa croccante e succosa.
  • Disponibile già da fine maggio è invece la varietà Graffioni o Bigarreaux. Sono queste le prime ciliegie a giungere maturazione che risultano così particolarmente amate, oltre che per una polpa molto soda, dolce e succosa.
  • Di origine pugliese, le ciliegie del tipo Ferrovia (o Turi) sono di grandi dimensioni e si riconoscono per la polpa dalle tinte rosate, croccante, succosa e dal sapore dolciastro.
  • La Bell’Italia, tipica del Trentino Alto Adige, è invece piccola, ma a polpa tenera, rossa e dolce.
  • Le ciliegie Malizia, tipiche della Campania, maturano nel mese di maggio e sono caratterizzata da un colore rosso rubino intenso. Risultano inoltre tenere e succulente, ma con una nota acidula.
  • Dal 10 luglio circa, giunge poi a maturazione la varietà Durone della Marca, che si distingue per il suo colore rosso tendente all’arancio, ideale per marmellate e conserve sotto spirito.
  • La ciliegia del Monte, di origine campana, presenta invece una faccia di colore giallo- rosato e una rosso scuro. La polpa risulta croccante e di colore giallastro.
  • Le ciliegie Mora di Cazzano sono poi una specie veneta e per questo meglio conosciute come Durone di Verona. Di piccole dimensioni, maturano a giugno e presentano buccia di colore rosso brillante, polpa croccante e un buon equilibrio tra dolcezza e acidità per quanto riguarda il sapore.
  • La varietà toscana Bella di Pistoia ha invece grandi dimensioni e una polpa rosa, molto croccante e saporita.

Altre varietà note sono Big Lory, Black Star, Brooks, Canada Giant, Early Lory, la Ciliegia di Marostica IGP, la Mora dalla Punta e la Moretta di Vignola.

Oltre a rappresentare una vera delizia (di cui l’Italia è uno dei principali produttori a livello europeo) le ciliegie sono povere di calorie (38 Kcal per 100 grammi di prodotto) e ricche di proprietà benefiche: aiutano la diuresi, sono una buona fonte di vitamina A e C, aiutano l’abbronzatura della pelle e ne prevengono l’invecchiamento.