Cicatrici e macchie solari: un problema che affligge molte donne e molti uomini, e che naturalmente si amplifica in estate. Lo so bene in prima persona, portandomi disegnata sul ginocchio una serie di cicatrici vecchie di vent’anni, ricordo di un incidente in moto che avrebbe potuto costarmi ben di peggio. Ricordo che all’inizio l’estate era una tragedia: per anni evitai di indossare gonne e pantaloncini, inorridita all’idea che qualcuno potesse vedere quel disastro. Poi ho imparato a conviverci, sono tornate le gonne e le gambe scoperte, complice anche qualche aiuto naturale che ha aiutato le ferite a diventare meno evidenti. Certo, non scompariranno mai… ma ci sono piccole soluzioni che aiutano a farci sentire meglio e più sicure di noi stesse.

CIPOLLE E ACETO

Tagliate finemente una cipolla ed usate una centrifuga o un frullatore per estrarne il succo. Mischiate una parte di questo succo di cipolla con una parte di aceto di mele ed applicate con un batuffolo sulla parte di pelle scolorata.

LA PATATA

Strofinare una fetta di patata cruda sulla pelle aiuta a ridurre la discolorazione e le cicatrici perché agisce come una delicata candeggina naturale. Il succo di limone agisce allo stesso modo, ma bisogna stare attenti ad usarlo nelle aree attorno agli occhi.

LA ROSA CANINA

La rosa canina aiuta a guarire le cicatrici e a far tornare il colore sulla pelle scolorata. Tagliate semplicemente una rosa canina a metà e passatela sulla cicatrice, oppure fatene un té da usare come emolliente per la pelle.

IL LATTE DI COCCO

Il latte di cocco è un altro valido aiuto naturale: potete usare sia il latte che un olio al cocco da massaggiare dentro alle cicatrici per aiutare a ridurre l’effetto del tessuto bianco al suo interno ed incoraggiare la pelle a prendere un colorito più naturale.

LE VITAMINE

La vitamina E è il miglior rimedio anti-cicatrice, sia per le vecchie cicatrici che per quelle più recenti. Una diretta applicazione può ridurre anche di molto l’aspetto di una ferita, ed in alcuni casi la fa addirittura sparire nel giro di alcune settimane. Applicate dell’olio direttamente sulla cicatrice, oppure aprite una capsula di vitamina E e applicatela all’olio.

IL CETRIOLO

Applicare il succo di un cetriolo fresco sulla ferita aiuta a ridurre la cicatrice perché ha la proprietà di equilibrare i fluidi all’interno della pelle. Frullate un cetriolo e usate il liquido ottenuto come una lozione; in alternativa, posate delle fettine di cetriolo fresco direttamente sulla pelle.

LA PAPAYA

La parte interna della buccia della papaya aiuta a ridurre i graffi e le macchie della pelle: contiene infatti degli enzimi e dei composti che incoraggiano la pelle a guarire naturalmente. Vi basta pelare una papaya ed applicare l’interno della sua buccia direttamente sulla pelle.

L’importante, in ogni caso, è che non vi facciate intimorire dal giudizio degli altri. Quello che sta scritto sulla vostra pelle è la vostra personalissima storia.