Il dolore cervicale – o cervicalgia – è un fastidio assai diffuso che si localizza nella zona del collo e che può espandersi anche le zone del corpo vicine come spalle e braccia.

Questo si manifesta con sintomi che possono andare dai formicolii alla rigidità del collo fino un senso di intorpidimento e vertigini. Nei casi più gravi si può avvertire anche un senso di nausea alla perdita dell’equilibrio fino ai ronzii alle orecchie. La causa di questa condizione in genere è da ricercare in una postura scorretta, rimanendo seduti alla propria scrivania in maniera del tutto errata, affiancata magari da uno stile di vita prevalentemente sedentario senza svolgere alcuna – o poca – attività fisica. Oltre a questi le cause dei dolori alla cervicale possono essere i classici colpi di freddo causati da corrente d’aria e dall’umidità, stress e tensioni, difetti delle arcate dentali.

Per cercare di risolvere o quantomeno alleviare questa condizione, prima di passare ai rimedi farmacologici, possono risultare particolarmente efficaci alcuni semplici rimedi naturali e qualche consiglio da attuare nella propria quotidianità.

Cervicale: i rimedi naturali

Un aiuto per cercare di alleviare il fastidioso disturbo arriva anche dagli oli essenziali, in particolar modo dal rosmarino e dalla lavanda, noti per la loro azione rilassante e anti-fatica. Questi possono essere aggiunti a dell’olio di mandorle dolci per praticare un massaggio nella zona interessata. Un altro olio che può essere utilizzato per fare un massaggio è quello d’arnica, dalle proprietà disinfiammanti, anche se non sarebbe da sottovalutare il potere dell’olio essenziale di abete bianco – con azione analgesica e antinfiammatoria capace di alleviare dolori legati alla cervicale ma anche artrosi, artrite, sciatalgia e reumatismi.

Anche l’olio essenziale di ginepro risulta efficace in queste circostanze grazie al suo effetto analgesico, mentre l’olio essenziale di zenzero ha un effetto antidolorifico e risulta efficace contro cervicale e rigidità dei muscoli ma anche stiramenti e mal di schiena.

Tra i rimedi naturali che possono essere assunti sotto forma di decotti e infusi si trova senza dubbio l’artiglio del diavolo: questo aiuta a lenire il dolore, andando a disinfiammare il muscolo. Oltre alla cervicale, la radice risulta particolarmente efficace particolarmente per tendiniti, mal di schiena, artriti, contusioni e mal di testa. Altrettanto efficace anche il ribes nigrum, con azione calmante nei casi di allergie e antinfiammatoria e antidolorifica nei casi di cervicale, risultando una valida alternativa ai farmaci che contengono cortisone se bene ovviamente i suoi benefici non si noteranno subito. Tra gli altri rimedi assunti sotto forma d’infuso ci sono la rosa canina e ancora la curcuma, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e particolarmente efficace anche in caso di artriti, artrosi e dolori articolari.

Dalle proprietà antinfiammatorie anche la liquirizia può essere un buon rimedio naturale contro i dolori causati dalla cervicale: questa, tuttavia, sarebbe da utilizzare con cautela, ancora meglio se chiedendo prima un parere medico poiché in genere viene sconsigliata se si soffre di diabete o pressione alta (ipertensione).

Per cercare di lenire i disturbi della cervicale possono essere utili i fiori di Bach tra cui l’infuso Rock Water, particolarmente efficace per i dolori articolari e le rigidità di arti e collo, e Oak, indicato per chi soffre di cervicale ma anche contratture di spalle e collo.

Ultima ma non meno importante l’argilla verde ventilata in polvere: aggiungendola a dell’acqua questa è efficace sotto forma di impacco, freddo o caldo a seconda della natura della cervicale, da applicare sulla zona interessata.

Cervicale: alcuni consigli

Poiché nella maggior parte dei casi i dolori alla cervicale sono provocati da una postura scorretta e da una vita sedentaria un aiuto decisamente efficace arriva dall’attività fisica, tra cui lo yoga. Questo permetterà in particolar modo di andare a rilassare i muscoli di schiena e collo che fanno scaturire la condizione: per questo motivo è essenziale svolgere degli esercizi mirati per andare a sbloccarli. Altrettanto efficace anche la meditazione che andrà a favorire un rilassamento non solo muscolare ma anche per la mente, in particolar modo se affiancato allo yoga.

Se tuttavia non si trova il tempo di praticare l’attività si possono svolgere dei semplici esercizi anche sul posto di lavoro, mirati per andare ad alleviare la tensione muscolare localizzata nel collo. Il primo esercizio, rimanendo seduti, consente di posare la mano sinistra sulla nuca, cercando di piegare dolcemente la testa lateralmente verso la spalla sinistra: dopo aver tenuto la posizione per dieci secondi tornare nella posizione iniziale e svolgere lo stesso movimento con la mano destra.

Un secondo esercizio efficace consiste nel piegare il braccio sinistro facendolo passare dietro alla schiena, prendendo la mano con quella destra. A questo punto piegare dolcemente verso destra sentendo tirare i muscoli del collo: dopo dieci o quindici secondi svolgere lo stesso movimento con il braccio destro, portandolo dietro la schiena, afferrando la mano destra con quella sinistra e piegando la testa verso il lato sinistro per dieci o quindici secondi.

Questi esercizi possono essere fatti più volte nel corso della giornata in modo da andare ad alleviare i dolori e a disinfiammare i muscoli. Tuttavia, nel caso in cui la propria cervicale non trovasse soluzione è sempre consigliato chiedere il parere medico il quale saprà trovare la giusta diagnosi e prescrivere la giusta cura.