Ogni attività svolta nel corso della propria vita dipende ed è collegata al cervello: per questo motivo è essenziale optare per un stile di vita sano, specie per quanto riguarda l’alimentazione, facendo particolare attenzione ai cibi che si mangiano. Questo sarà il tema al centro del convegno “Donne, cibo e cervello: la mente a tavola” in programma il prossimo martedì 15 settembre all’Expo di Milano, dalle ore 11, all’interno dello spazio “Me and We – Women for Expo” e con madrina d’eccezione e conduttrice Milly Carlucci.

Esistono, infatti, dei cibi che sono in grado di danneggiare i percorsi neuronali e altri che, al contrario aiutano il proprio cervello a rimanere sempre in forma: questi ultimi sono stati ristretti a dieci cibi migliori per il benessere della propria mente. Tra gli alimenti top si trovano pane, pasta, zucchero, miele, marmellata e ancora carne bianca, pesce azzurro, olio extravergine d’oliva, latte e frutta – sia fresca che secca -.

“Studi scientifici disponibili ci dicono che l’inattività indebolisce il cervello” ha spiegato la presidente del Comitato Atena Donna, Carla Vittoria Maira “Come la ginnastica fortifica i muscoli, così l’attività mentale rafforza il cervello. Bene, quindi, la meditazione, la lettura, un buon riposo, un po’ di sano movimento senza troppi sforzi. Occorre poi seguire un’alimentazione equilibrata e leggera, l’ideale è la dieta mediterranea. Specialmente per le persone non più giovani, una buona memoria si conserva riducendo il rischio di arteriosclerosi, limitando il consumo di grassi, soprattutto di origine animale, mangiando frutta e verdura, cereali e legumi“.

L’evento è promosso da Giulio Maira, presidente della Fondazione Atena Onlus – nonché anche professore di Neurochirurgia di Milano e del Campus Bio Medico di Roma – e dalla presidente del Comitato Atena Donna Carla Vittoria Maira. Allo stesso interverranno anche il medico nutrizionista, specialista in Gastroenterologia e presidente della Società italiana di scienza dell’alimentazione Pietro Migliaccio e ancora Michela Matteoli, professore straordinario di Farmacologia, direttore dell’Istituto di Neuroscienze del Cnr e direttore del Programma di neuroscienze all’Humanitas di Milano, Laura Dalla Ragione, psichiatra e psicoterapeuta in disturbi alimentari e Alberto Noè, presidente del gruppo Shiseido Cosmetici in Italia.

Ogni età ha le sue caratteristiche e i suoi consigli per restare in salute” ha dichiarato Migliaccio, stilando la classifica dei dieci cibi migliori per il cervello femminile “Per preservare le facoltà mentali della donna sono fondamentali i carboidrati semplici e gli zuccheri semplici. Tra questi: pane, pasta, zucchero, miele, marmellata, carne bianca, pesce azzurro perché ricco di Omega 3, olio extravergine d’oliva, frutta (fresca e secca) e il latte. Quest’ultimo alimento è ricco di triptofano, concilia il sonno e dà serenità“.

Tuttavia evidenzia come nell’età evolutiva della donna non dovrebbero mai mancare cibi come latte, yogurt, carne, pesce, uova, formaggi, cereali (pane e pasta) pomodori, peperoni e ortaggi a foglia verde, agrumi, kiwi, fragole, olio extravergine di oliva. Per questo consiglia di mangiare carne “1-2 volte a settimana, per chi lo gradisce il fegato una volta, pesce, legumi, cereali, olio extravergine di oliva, verdura, carciofi, cavoli, spinaci, frutta invece sono indicati nell’età adulta. Infine, latte, yogurt, carne bianca, pesce (salmone, tonno, sgombro), verdura cruda o cotta, olio extravergine di oliva, cereali, frutta fresca e secca sono gli alimenti per le donne in menopausa.” In quest’ultima fase, infatti, l’alimentazione delle donne dovrebbe contenere proteine, vitamine e minerali così da prevenire l’osteoporosi. Al contrario, invece, bisognerebbe cercare di limitare i cibi grassi prediligendo, invece, quelli ricchi di Omega 3 come ridurre il consumo di bevande zuccherine in favore di acqua, frutta e verdura: alimenti ritenuti “un toccasana per il nostro cervello”.