La Sla, malattia messa in risalto dalla cronaca anche grazie ai video virali con le secchiate dei vip, può ora essere identificata precocemente con un’accuratezza del 95%, mentre le tecniche precedenti richiedevano molto tempo (guarda il video Ice Bucket Challenge di Ronaldo). A dimostrare l’efficacia del nuovo metodo per la diagnosi, è stato lo studio di un gruppo di ricerca italiano pubblicato su Neurology. L’accelerazione e la maggiore accuratezza della diagnosi di Sla sono fondamentali per reclutare nei trial clinici pazienti con diagnosi confermata, per lo sviluppo di nuove terapie e per l’identificazione di possibili familiarità sulle quali intervenire precocemente.