Le castagne sono il frutto dall’albero di castagno, appartenente alla famiglia delle Fagacee ed originario dell’Europa meridionale, ma diffuso anche in Nord Africa e Asia occidentale. Si tratta di un frutto tipicamente autunnale e di cui si contano diverse varietà, diverse fra loro sia per grandezza, sia per la qualità della farina che se ne ricava. Le castagne sono infatti un frutto atipico, poiché ricco di carboidrati complessi come i cereali, caratteristica che per secoli ne ha fatto la principale fonte alimentare delle popolazioni montane durante l’autunno e l’inverno.

Le castagne si presentano tonde da un lato e piatte dall’altro; sono dotate di una buccia esterna resistente e di color marrone, mentre la polpa chiara è ricoperta da una sottile pellicola rosso-bruna. Il loro sapore, delicato e gradevole, ne fa un ingrediente importante nella preparazione di diverse pietanze, ma possono essere gustate anche da sole,  bollite in acqua e sale oppure cotte in apposite padelle forate. Molto apprezzato è il loro utilizzo nella preparazione di dolci e confetture, ma dalle castagne si ricava anche la farina usata per il castagnaccio, le frittelle di castagne, crepes, mousse e polenta. Esiste addirittura una birra alle castagne ed il consumo del frutto era talmente diffuso tra i contadini da guadagnarsi il soprannome di “pane dei poveri”. Grazie all’elevata concentrazione di amidi e di fibre, le castagne hanno infatti un alto potere saziante e costituiscono un valido sostituto di cereali e patate.

Si tratta però di un frutto dall’elevato contenuto calorico e quindi poco indicato per chi segue una dieta dimagrante. Le castagne sono infatti ricche di sostanze amidacee e sono quindi particolarmente nutrienti ed energetiche. Importante anche il loro apporto di sali minerali come potassio, che funge da antisettico e rinforza i muscoli; fosforo, essenziale per la formazione della cellula nervosa; magnesio, vero e proprio equilibratore dell’umore e rigeneratore del sistema nervoso; calcio, essenziale per la formazione delle ossa e ferro, utile per una buona circolazione del sangue. Sono quindi un alimento dalle numerose proprietà benefiche, seppur debbano essere consumate con moderazione a causa dell’elevato contenuto energetico.

Grazie alla vitamina B e al fosforo, le castagne contribuiscono all’equilibrio nervoso; il contenuto di fibre favorisce l’attività intestinale; per la ricchezza di glucidi sono molto efficaci nelle astenie fisiche e intellettuali, per chi pratica sport, o è soggetto a stress; la farina da esse ricavata è largamente impiegata nella preparazione di alimenti destinati a soggetti intolleranti ai cereali e la presenza di acido folico le rende un alimento utile in gravidanza.

Castagne: calorie e valori nutrizionali

100 grammi di castagne fresche forniscono circa 200 chilocalorie (da proteine 7.00 %;  da carboidrati 84.00 %; da grassi 9.00 %), mentre se lessate l’apportano scende a 120 calorie ogni 100g. Nelle caldarroste il metodo di cottura fa invece perdere al frutto buona parte del contenuto di acqua, alzando così la concentrazione di calorie fino a circa 193 ogni 100g e ancor più caloriche si rivelano le castagne essiccate (287 kcal per 100g).

Ricche di amido e fibre, presentano un’ alta concentrazione di sali minerali, soprattutto potassio, fosforo, magnesio, calcio e sono caratterizzate un’alta percentuale di zuccheri, nonché da proteine di buona qualità, dalla presenza delle vitamine C, B1, B2, PP e da pochi grassi. Nello specifico, 100 grammi di castagne contengono:

  • 48.65 gr               Acqua
  • 45.54 gr               Carboidrati
  • 2.42 gr                  Proteine
  • 25.30 gr               Amido
  • 2.26 gr                  Grassi
  • 8.1 gr                    Fibra
  • 93 mg                   Fosforo,
  • 27 mg                   Calcio
  • 1.01 mg               Ferro
  • 518 mg                 Potassio
  • 3 mg                     Sodio
  • 32 mg                   Magnesio
  • 0.52 mg               Zinco
  • 0.447 mg             Rame
  • 0.952 mg             Manganese
  • 0.238 mg             Tiamina (Vit. B1)
  • 0.168 mg             Riboflavina (Vit. B2)
  • 1.179 mg             Niacina (Vit. B3)
  • 0.509 mg             Acido Pantotenico (Vit. B5)
  • 0.376 mg             Piridossina (Vit. B6)
  • 43 mg                   Acido ascorbico (Vit. C)
  • 22 mg                   Fitosteroli
  • Aminoacidi