Le carote, il cui nome botanico è Daucus carota, sono degli ortaggi tra i più comuni e appartenente alla famiglia della Apiaceae: il suo nome deriva dal greco Karotón e risulta essere diffusa sin Europa ma anche in Nord Africa e in Asia.

L’ortaggio è ben riconoscibile grazie alla forma conica della sua radice, tipicamente arancione, e dal ciuffo verde che, invece, spunta normalmente dal  terreno e che, in totale, può raggiungere una lunghezza pari a un metro. In genere il periodo migliore per coltivarle si dilata tra marzo e ottobre e ad oggi esisterebbero anche più varietà caratterizzate da delle colorazioni che possono andare dal viola al giallo fino al bianco.

Le carote sono composte dal 95% di parte edibile, intesa come la radice e dove ovviamente rimane escluso il ciuffo verde, e risulta essere particolarmente ricca di beta-carotene, ma anche zuccheri e minerali come soprattutto il potassio ma anche fosforo e magnesio. Tra le altre proprietà le stesse sono ricche anche di fibre, calcio e zuccheri (destrosio, fruttosio e saccarosio) come anche acqua e altre Vitamine B, C, K e J.

Carote: i benefici per l’organismo

Con così tanti nutrienti presenti al suo interno, la carota non può che offrire molteplici benefici per il proprio organismo: per questo motivo l’ortaggio risulta favorire le difese dell’organismo per contrastare l’insorgenza di malattie infettive, ma è anche indicato per curare delle affezioni polmonari e, quale gastro-protettore delle pareti dello stomaco è anche un ottimo antiulcera.

Oltre al benessere della propria salute le carote risultano essere portentose anche per la bellezza della pelle: queste, in particolare, risultano essere indispensabili per stimolare l’abbronzatura, grazie alla concentrazione di betacarotene, favorendo la produzione della melanina che aiuterà a proteggere contro le radiazioni solari. Una concentrazione che svolge anche un’azione antiossidante, efficace anche per prevenire la formazione di rughe e andando a curare casi di pelle secca e impurità. Come se non bastasse polpa delle carote risulta essere anche un buon antinfiammatorio nel caso in cui si debbano curare sfoghi cutanei, screpolature della pelle e piaghe.

Come se non bastasse le carote risultano essere un ottimo alleato per favorire la vista e donare sollievo a occhi stanchi e arrossati: tuttavia se consumate in eccesso possono portare all’ingiallimento della pelle, spesso concentrati nel palmo delle mani e nella pianta dei piedi.

Carote: calorie e valori nutrizionali

Una carota dalle dimensioni normali, di circa 60 grammi, possiede più o meno 24.6 kcal, mentre per quanto riguarda i valori nutrizionali:

  • Grassi: 0.14 grammi
  • Carboidrati: 5.75 grammi
  • Proteine: 0.56 grammi
  • Fibre: 1.68 grammi
  • Zuccheri: 2.84 grammi
  • Acqua: 52.79 grammi
  • Amido: 0.86 grammi
  • Ceneri: 0.58 grammi
  • Calcio: 19.8 mg
  • Sodio: 41.4 mg
  • Fosforo: 21 mg
  • Potassio: 192 mg
  • Ferro: 0.18 mg
  • Magnesio: 7.2 mg
  • Zinco: 0.14 mg
  • Vitamina A, IU: 10023.6 IU
  • Betaina: 0.24 mg
  • Vitamia A, RAE: 501 mcg_RAE
  • Niacina (Vit. B3): 0.59 mg
  • Acido Pantotenico (Vit. B5): 0.16 mg
  • Folati totali: 11.4 mcg
  • Acido ascorbico (Vit. C): 3.54 mg
  • Fillochinone (Vit. K): 7.92 mcg
  • Colina totale (Vit. J): 5.28 mg
  • Carotene, beta: 4971 mcg
  • Carotene, alfa: 2086.2 mcg
  • Luteina + zeaxantina: 153.6 mcg
  • Acido aspartico: 0.11 grammi
  • Acido glutammico: 0.22 grammi
  • Destrosio: 0.35 grammi
  • Fruttosio: 0.33 grammi
  • Saccarosio: 2.15 grammi