Secondo i ricercatori della Texas University Southwestern Medical Center, all’origine dei capelli grigi potrebbe trovarsi una proteina, la cui assenza indurrebbe allo sviluppo della chioma grigia. Se tale intuito dovesse essere in futuro confermato, potrebbe essere più facile ottenere trattamenti efficaci contro i capelli grigi ma anche contro la calvizie e l’invecchiamento in generale dei capelli.

I ricercatori avrebbero intuito che ad essere responsabile di questo fenomeno potrebbe essere la proteina KROX20, alla cui assenza nel bulbo pilifero sarebbe appunto associata l’origine dei capelli grigio. Tale proteina sarebbe infatti essenziale a tutta una serie di processi, tra cui quello che porta alla pigmentazione del capello. Quando viene completamente eliminata dai bulbi piliferi, i capelli diventano completamente bianchi (la fase sperimentale è stata finora portata avanti solo sulla pelliccia dei tipo da laboratorio).

Dopo questa prima fase di esperimenti, i ricercatori americano tenteranno adesso di scoprire se tale meccanismo possa essere reversibile, se sia ciò possibile che la pigmentazione del capelli torni a funzionare una volta reintegrate le proteine KROX20.