Generalmente la candida è presente in piccole quantità sulla pelle e all’interno della cavità orale, dell’apparato digerente e della vagina, senza andare a causare nessun disturbo. Nel caso in cui ci troviamo di fronte a sintomi di infezione da candida, come può essere il prurito o possono essere le perdite vaginali anomale, è necessario rivolgersi al medico o al ginecologo.

Di norma, vengono prescritte una crema vaginale, delle pastiglie o delle candelette che faranno scomparire rapidamente i sintomi in pochissimi giorni e l’infezione nel giro di una settimana. Per quanto concerne le infezioni orali, queste vengono curate tramite gel orali o sciroppi specifici. Nei neonati può rivelarsi utile l’utilizzo di una soluzione di bicarbonato.

Nella maggior parte dei casi è possibile prevenire le infezioni da candidosi vaginale usando saponi non profumati ed evitando gli spray o le lavande vaginali. Utile può rivelarsi anche l’utilizzo di biancheria intima di cotone, che non trattiene l’umidità e non va ad impedire la circolazione dell’aria.

photo credit: avriette via photopin cc