I ricercatori dell’Università di Toronto (in Canada) avrebbero fatto una scoperta davvero eccezionale sul modo in cui il Dna gravemente danneggiato viene condotto all’interno delle cellule e quindi riparato. Si tratta di una scoperta che potrebbe avere importanti ripercussioni anche nella continua ricerca ad una cura definitiva per il cancro (ma anche di altre patologie).

La scoperta è sensazionale anche perché gli scienziati sapevano già che che questo processo avviene ma non sapevano come il Dna potesse giungere all’interno delle cellule. È proprio questa sorta di “ambulanza” che trasporta il Dna danneggiato ad essere stata individuata, oltre che alla strada che essa compie.

Questa che è stata descritta come una specie di ambulanza altro non sarebbe che un complesso proteico, scoperto, per altro, utilizzando cellule di lievito. I ricercatori hanno quindi inseguito il Dna danneggiato, attraverso il percorso compiuto per arrivare all’interno delle cellule, riuscendo quindi a capire la strada percorsa dallo stesso. Questa sorta di soccorso è estremamente necessario al Dna che ha subito dei danneggiamenti perché ha necessità di cambiare posizione all’interno del nucleo della cellula.

I ricercatori hanno quindi capito che lo studio potrebbe essere utile anche per curare il cancro oppure altre malattie poiché questo processo è fondamentale per la sopravvivenza delle cellule e perché quasi ogni aspetto delle diverse patologie (cancro compreso) può essere legato a problemi derivanti dal Dna. L’obbiettivo dei ricercatori è proprio quello di riuscire ad arrivare alla formulazione di nuovi farmaci contro il cancro ed è per questo che viene posta così tanta fiducia in questo studio.