Il cancro al testicolo si tratta di una delle forme tumorali più aggressive ma al contempo rappresenta soltanto l’uno per cento delle patologie oncologiche che interessano l’universo maschile. Se diagnosticato e curato in fretta, in cancro al testicolo non rappresenta un pericolo per la propria vita ed è per questo che la prevenzione è assolutamente importante.

Questo tipo di tumore colpisce soprattutto fra i 25 e i 49 anni e negli ultimi trent’anni i dati su coloro che si sono ammalati di cancro al testicolo è balzato al più 45 per cento. Nonostante il dato poco rassicurante, c’è anche da dire che i casi in cui si muore a causa di questa patologia sono in netto calo, anche perché si tratta di malattia che nel 95 per cento dei casi si può curare perfettamente e se aumenta la prevenzione e l’informazione aumentano anche i casi di guarigione completa.

I dati sui casi di cancro al testicolo sono stati resi noti in occasione dell’88simo Congresso nazionale della Società italiana di urologia che si è tenuto a Riccione. Un’iniziativa per puntare i riflettori sull’importanza assoluta della prevenzione (basta l’autopalpazione per capire se c’è qualcosa che non va). Sempre nel corso dello stesso Congresso è stato presentato anche un cartoon creato appositamente per spingere i giovani a fare prevenzione su se stessi (insegnando proprio come fare autopalpazione, proprio come viene insegnato alle donne per il seno).

Chi desidera guardare il cartoon può anche visionare il video qui in basso: