Che siano in seta, flanella, pile o puro cotone, da quelli più pratici con pantalone e maglietta, semplici camicie da notte, tute intere oppure sexy baby doll, il pigiama è uno degli abbigliamenti più sognati nel preciso momento in cui si mette piede in casa.

Ma per quanto vengono indossati prima di essere messi in lavatrice? A questo proposito un sondaggio condotto in Gran Bretagna da una società produttrice di materassi ha cercato di scovare la risposta tra le abitudini quotidiane degli inglesi. Qui sarebbe emerso che gli uomini fanno passare circa due settimane prima di cambiarlo, mentre le donne addirittura 17 giorni.

Ma quali sarebbero i rischi nei quali s’incorre? Come precisato al MailOnline dalla stessa professoressa della London School of Hygiene & Tropical Medicine, Sally Bloomfield, il problema si può verificare poiché il pigiama è a diretto contatto con il propri corpo che perde costantemente pezzi di cellule della pelle. “Tutti noi ospitiamo sulla pelle e nell’intestino dei microrganismi vari che in genere non risultano essere pericolosi ma se finiscono nel posto sbagliato possono causare problemi”. In molti portano con sé il batterio dello Stafilococco – che può causare gravi infezioni se ci si taglia o procura delle ferite – come il batterio EColi nell’intestino: la maggior parte di questi ceppi non risultano essere dannosi, almeno fino al momento in cui non entrano in contatto con le parti sbagliate. Questo aumenta il rischio di avere la cistite o di contrarre il super-batterio resistente ai farmaci, il Mrsa.

Ma altri i dati riportati risultano essere ancor più agghiaccianti: circa il 54% delle donne dichiara di avere solo un paio di pigiami, alternando solamente questi, mentre più del 51% degli intervistati ha ammesso di non lavare il proprio pigiama regolarmente dato che lo indossano per poco più di un paio di ore per notte. Gli uomini invece puntano il dito sulle partner: circa il 71% hanno ammesso che il compito di fare la lavatrice aspetta a loro e che quindi indossano quasi sempre quello che capita alla mano, mentre il 61% ha dichiarato di non avere molti pigiami tra cui scegliere. Proprio per questa abitudine i microbi possono espandersi: i microbi contenuti in un pigiama indossato per un periodo troppo prolungato possono essere trasferiti su altri vestiti “quando metti il pigiama in lavatrice” continua a spiegare Bloomfield “se sono altamente contaminati dai microbi questi verranno trasferiti a tutti gli altri vestiti presenti in lavatrice”.

Per questo motivo verrebbe consigliato di lavare il proprio pigiama almeno una volta a settimana, lo stesso anche per quanto riguarda la biancheria del proprio letto.

foto by InfoPhoto