Le calorie giornaliere necessarie al proprio fabbisogno devono essere calcolate in base al tipo di attività che si svolge quotidianamente. Sembrerà scontato ricordarlo ma appare estremamente logico affermare che il quantitativo di calorie giornaliere deve essere commisurato a quello che si fa: chi conduce una vita pressoché sedentaria non dovrà ingerirne un alto livello, al contrario, invece, per chi conduce uno stile di vita dinamico (e molto probabilmente pratica anche attività fisica).

Il cibo e le calorie che si consumano sono estremamente importanti, perché permettono di attivare tutte le funzioni vitali (il cosiddetto metabolismo basale): dalla respirazione al battito cardiaco fino alla regolazione della temperatura corporea.

Calorie giornaliere: da cosa dipendono

Prima di iniziare a calcolare quante calorie giornaliere occorrono, è bene sapere che esse dipendono strettamente da alcuni fattori. I più importanti sono: l’età, il sesso, la massa corporea e l’eventuale attività fisica che si pratica. Per quanto riguarda le donne poi, sono importanti anche altri eventuali fattori, come lo stato di gravidanza oppure l’allattamento. Altri probabili fattori di cui tener conto sono la fase adolescenziale oppure l’infanzia ma anche particolari patologie di cui si soffre.

Occorre ricordare anche che le indicazioni qui fornite sono indicate a scopo puramente informativo e che per sapere in modo corretto e preciso il proprio fabbisogno di calorie giornaliere, occorre rivolgersi ad uno specialista, che lo calcolerà dopo aver effettuato tutti gli accertamenti del caso.

Calorie giornaliere: come calcolarle

Per calcolare le calorie giornaliere bisogna disporre di queste informazioni: il proprio peso corporeo in chilogrammi, l’età, una tabella in cui vengono indicate, nel modo più preciso possibile, le ore che quotidianamente si dedicano ad alcune attività (riuscendo a coprire così tutte e ventiquattro le ore). Fra le attività di cui tener conto vi sono: le ore in cui si dorme, le ore in cui si mangia, le ore che si occupano ai propri hobby, all’attività fisica, al lavoro pesante o che comporta sforzi fisici, alla cura dell’igiene personale, al lavoro sedentario oppure ad altre attività riposanti.