Il pane è un alimento imprescindibile per molti e questo perché permette di consumare un pasto piuttosto veloce (il famoso panino, che si può riempire con qualsiasi cosa si preferisca) oppure di arricchire il pasto che si sta già consumando, accompagnandosi perfettamente a quasi tutte le pietanze.

Come è ben risaputo, però, il pane è però una delle prime cose che viene limitata o eliminata quando si inizia una dieta e questo perché è molto ricco di carboidrati e mal si coniuga alle necessità di chi, soprattutto, deve seguire una dieta ipocalorica. Nonostante questo però, occorre anche ricordare che esistono tantissime varietà di pane e che non tutte hanno lo stesso contenuto di calorie.

Alla ricetta base del pane (costituita da farina, acqua, lievito, olio d’oliva e sale) si sono nel tempo aggiunte tante altre varianti, ognuna delle quali ha il proprio apporto calorico, in base agli ingredienti che hanno concorso a crearla.

Calorie del pane: le differenti varietà

Le varietà di pane sono tantissime e ognuna di loro ha il proprio apporto calorico. Le calorie delle più comuni varianti di pane sono (calcolate su cento grammi di prodotto):

  • pane di tipo 0: 276 calorie
  • pane integrale: 243 calorie
  • pane di grano duro: 245 calorie
  • panino all’olio: 302 calorie
  • pane di farina di segale: 220 calorie
  • pane di farina di soia: 276 calorie
  • pane carasau: 365 calorie
  • pane d’orzo: 246 calorie
  • pane a cassetta: 300 calorie