La bresaola è un tipo di salume crudo che in varie zone dell’Italia Settentrionale viene prodotta in vari tipi, a seconda della carne che viene utilizzata. La carne con cui può prodursi la bresaola, infatti, può essere quella di manzo, di cavallo oppure di cervo.

Tra le varietà di bresaola più note vi è quella della Valtellina, che viene prodotta utilizzando della carne di manzo (soprattutto punta d’anca): un prodotto talmente pregiato da aver ottenuto l’Indicazione geografica protetta (Igp). La bresaola affumicata è invece un tipico prodotto della Valchiavenna (provincia di Sondrio): l’affumicatura viene praticata con del legno di pino, dopo l’insaccatura e la stagionatura.

Bresaola: calorie e valori nutrizionali

Cento grammi di bresaola contengono circa 150 calorie. Per quanto riguarda invece i principali valori nutrizionali in essa presenti, si può affermare che cento grammi di prodotto contengono, indicativamente:

  • 33 grammi di proteine
  • 0,4 grammi di carboidrati
  • 2 grammi di grassi
  • 63 milligrammi di colesterolo
  • 1600 milligrammi di sodio
  • 59 grammi di acqua
  • 6 milligrammi di calcio
  • 2,7 milligrammi di ferro
  • 25 milligrammi di magnesio
  • 270 milligrammi di fosforo
  • 630 milligrammi di potassio
  • 4,5 milligrammi di zinco

Bresaola: abbinamenti salutari

Come si è potuto notare leggendo le calorie e i valori nutrizionali contenuti in questo salume, si tratta di un alimento piuttosto leggero (quasi privo di grassi tra l’altro). Proprio per questo motivo la presenza della bresaola all’interno delle diete è sempre piuttosto frequente. Per gustarla ancora di più, essa può essere mangiata abbinata ad altri cibi. Qualche esempio su abbinamenti salutari?

La bresaola può essere assaporata unita ai formaggi magri, alle noci, alla focaccia, assieme a delle fette di pompelmo e nel caso della variante fatta con carne equina, essa si può apprezzare assieme a dell’ananas. Ottimo anche l’abbinamento assieme alla rucola, al radicchio, alle zucchine oppure alla ricotta.