Il Capodanno è una delle feste più attese dell’anno, dove solitamente si da il benvenuto al nuovo anno con botti e fuochi d’artificio: chi possiede un amico a quattro zampe (cane o gatto  che sia), sa che però questo può essere un problema non di poco conto in quanto questi sono molto sensibili e una serata di gioia può trasformarsi così in un incubo per tutti, famiglia e animali compresi.

Gli animali domestici sono preziosi compagni di vita e occupano un ruolo fondamentale nella quotidianità di milioni di famiglie italiane.” ha dichiarato il Ministro della salute, Beatrice Lorenzin  continuando “La loro cura, la tutela del loro benessere come la lotta all’abbandono e al randagismo rappresentano per noi un valore fondamentale. Le feste natalizie, che sono per noi un momento di gioia e di condivisione, possono nascondere per loro qualche insidia o essere la causa di brutte avventure.” Per questo motivo il Ministero della Salute, per salvaguardare gli amici a quattro zampe, ha avviato un’iniziativa di prevenzione e sensibilizzazione, “Feste Felici con i Nostri Amici”: questa prevede delle raccomandazioni specifiche per la loro cura dai cibi da evitare – tra cui panettone e pandoro, ma anche il cioccolato, veleno per i cani – ai pericoli legati alle decorazioni natalizie – come le luci e le palline dell’albero, che possono trasformarsi in potenziali pericoli – e precauzioni da adottare nella notte di Capodanno.

Il Ministero torna a ricordare anche che un animale non è un giocattolo ma sempre un essere vivente: per questo bisognerebbe pensarci bene prima di adottare un cucciolo e regalarlo, ad esempio, ai bambini. È importante, infatti, essere consapevoli che un amico a quattro zampe comporta a delle cure e attenzioni.

Botti a Capodanno: i consigli della Lega Nazionale per la difesa del Cane

La Lega Nazionale per la difesa del Cane, invece, ha stilato alcune regole utili nel caso in cui si verificassero scenari difficili da placare causati dai botti: questi, infatti, possono causare diversi stati d’animo negli animali che possono andare dal semplice disorientamento fino al terrore o all’angoscia andando via via peggiorando.

Ciò che viene consigliato di fare è di non lasciarli da soli tantomeno all’aperto, ma tenerli invece in luoghi sicuri e tranquilli. Inoltre bisognerà aver cura di controllare che abbiano tutti gli elementi che servono alla loro identificazione nel caso di fuga, come microchip e medaglietta con recapito.

Bisognerà fare attenzione ai balconi aperti che spesso vengono visti come unica via di fuga nelle situazioni più disperate. Se il cane sarà in casa al momento dei botti è opportuno anche avvisare gli ospiti sull’eventuale comportamento da tenere, ma è anche consigliato al padrone di lasciare le porte delle stanze aperte in modo da lasciare il proprio cane o il proprio gatto libero di vagare.

Importante è anche lasciare la cuccia in un posto raggiungibile: bisognerà anche fare attenzione che il proprio amico a quattro zampe non vada a nascondersi in punti troppo angusti e, se accade, non cercare di tirarlo fuori con la forza (deve farlo di sua volontà), non controllarlo ma al contrario bisognerà cercare di distrarlo (comunque senza tenere il volume di radio e televisione troppo alto). In caso in cui i propri amici a quattro zampe siano anziani, sensibili ai rumori o cardiopatici potrebbe essere opportuno consultare il proprio veterinario con anticipo.