Capita spesso di alzarsi la mattina con il piede sbagliato, sentendosi fiacchi, demotivati, anche arrabbiati, specie se è lunedì, il fine settimana è finito e si deve tornare a lavoro. Ma se questo è successo oggi potrebbe esserci una motivazione.

Questo perché oggi è il Blue Monday, ovvero il lunedì più triste dell’anno. Lanciata nel 2005 dallo psicologo inglese e ricercatore dell’Università di Cardiff nel Regno Unito Cliff Arnall, questa giornata è stata messa in piedi grazie ad un’equazione che ha preso in considerazione una serie di fattori tra quelli più negativi per il proprio umore. Tra questi il meteo, troppo cupo, nuvoloso e freddo, le feste di Natale appena passate con i soldi spesi per fare i regali, ma anche le tasse da pagare e i soliti buoni propositi per l’anno nuovo che fremono per essere realizzati: risultato di questi fattori è un giorno specifico che va a cadere sul terzo lunedì del mese di gennaio.

Se bene però questa teoria trovi pochi consensi da parte di numerosi scienziati e ricercatori (in quanto i fattori raccolti non risulterebbero in nessun modo “oggettivi”), questa giornata sembra essere presa in maniera particolarmente seria dalla popolazione inglese. In Gran Bretagna, infatti, durante il lunedì più triste dell’anno sarebbero in molti a decidere di assentarsi dal lavoro, preferendo rimanere sotto le calde coperte del proprio letto.

Proprio per questo motivo, per cercare di risollevare i morali, sono in molte le associazioni senza scopo di lucro che hanno cercato di risollevare i morali con una serie di consigli: prima di tutte un cambio di look optando per abiti con colori più accesi del solito. Se questo però non bastasse, per ritrovare il buonumore allora si può optare per una bella camminata all’aria aperta, specie se la giornata è soleggiata, che farà bene anche alla propria salute. Ma può risultare utile anche ascoltare della buona musica, energica e, soprattutto, positiva. Dulcis in fundo, ultimo ma non meno importante, per combattere la malinconia si può optare per una serata con gli amici: anche se è solamente l’inizio della settimana ci si può riunire per un semplice aperitivo e due chiacchiere in compagnia.

Foto: Pixabay