Si chiama Biofach 2012 ed è uno degli eventi internazionali più prestigiosi al mondo in ambito fieristico per quanto riguarda il settore biologico: alla fiera di Norimberga, da oggi 15 febbraio e sino al 18 febbraio si riuniscono infatti i più importanti operatori del biologico, riuniti quest’anno sotto il tema comune della sostenibilità ecologica, sociale ed economica del mondo bio. Per capire i numeri di Biofach, basti dare uno sguardo ai numeri degli scorsi anni: nel 2011 la fiera di Norimberga ha visto 44.594 visitatori provenienti da 131 Paesi del mondo, numeri guadagnati in pochissimo tempo e per un settore ancora considerato da molti di nicchia.

L’ITALIA A BIOFACH

Naturalmente anche l’Italia sarà presente a Biofach 2012, con più di 40 aziende riunite sotto l’egida dell’Associazione Italiana per l’Agricultura Biologica. Le eccellenze del biologico esporranno i loro prodotti su un’area di 500mq, ma non di sola esposizione si tratta: il programma di Biofach prevede un fitto calendario di incontri, eventi, workshop, degustazioni, presentazioni e seminari. Tra questi, un appuntamento tutto italiano riguarda la presentazione di un’indagine sull’export italiano in Europa dei prodotti biologici del Belpaese.

IL MATER-BI

Uno dei settori nei quali l’Italia è capolista positiva in Europa, è la normativa sull’abolizione dei sacchetti e delle buste di plastica, che sono state sostituite ormai da un anno con quelle riciclabili in Mater-Bi. A Biofach 2012 sarà presente per l’appunto anche la Novamont, produttrice dei sacchetti biodegradabili e compostabili in Mater-Bi, per promuoverne l’uso anche nei settori agroalimentare e della ristorazione ecologica. Un altro passo avanti verso l’ecosostenibilità della vita quotidiana…