Oggi parliamo di cosmesi personale e pulizia della casa in autoproduzione. Se non sapete da che parte cominciare, ecco qui un pratico vademecum per sapere quali sono gli ingredienti di base che fanno bene a voi e al vostro ambiente, e che potete utilizzare quindi in tutta sicurezza.

Ma se prima vi serve un piccolo promemoria sui vantaggi dell’autoproduzione, eccovi accontentati:

  1. E’ rapido e divertente. Con poche ore al mese potete produrne una bella scorta.
  2. E’ economico, così si possono impegare materie prime di qualità e risparmiare. Con l’aiuto dei gruppi di acquisto solidale, poi, comprando le materie prime in gruppo e alla spina, si risparmia ulteriormente.
  3. E’ sicuro: i prodotti sono a base di oli naturali, oli essenziali, frutta ed erbe essiccate.
  4. E’ ecologico: si evita di sprecare flaconi, contenitori e vasetti e non inquiniamo le acque reflue quando li sciacquiamo via.

Come ultimo deterrente, dare un’occhiatina qui: www.saicosatispalmi.org. Sorprendetevi pure nello scoprire quello che vi mettete sulla pelle o in testa quando comprate prodotti industriali come shampoo, creme e via dicendo…

LE MATERIE PRIME AMICHE PER I NOSTRI DETERSIVI

Ottimi e sicuri per pulire sono:

  • aceto
  • bicarbonato
  • sale
  • sapone marsiglia

Avvertenze: l’aceto non va mescolato con il bicarbonato (l’acido unito a una base li fa annullare); l’aceto è un ottimo anticalcare ed è ottimo unito ad acqua calda per lavare i pavimenti. Il bicarbonato è uno sgrassante e può essere usato per pulire forni, lavelli e sanitari. Il sale sparso sulle mensole tiene lontane le formiche, e unito al bicarbonato tiene lontani gli odori.

LE MATERIE PRIME AMICHE PER I PRODOTTI PERSONALI

  • sapone di aleppo

Il sapone di Aleppo è una versione nobile del sapone Marsiglia. Antico, di origine mediorientale, viene preparato con olio di oliva e alloro, e costituisce un detergente universale per la pelle. E’ utilissimo in caso di allergie (avendo la cura di sciacquarlo con un po’ di aceto di mele) ed è anche amico dell’ambiente perché si sciacqua molto facilmente ed è completamente biodegradabile. E’ ottimo anche come shampoo rinforzante e si può lavare anche per fare il bucato (ma è più costoso del Marsiglia, che comunque per il bucato è ottimo).

ATTREZZATURE PER LA PULIZIA: QUALI?

Le spugne sintetiche o quelle di origine animale possono essere sostituite con la luffa: è un vegetale simile alla zucchina, la cui polpa interna, una volta matura, si modifica e diventa spugnosa e fibrosa. E’ anche facile da coltivare, se avete un po’ di spazio, ma potete trovarla anche nei negozi di prodotti naturali o del commercio equo. Può essere usata anche per lavare i piatti. Per i pavimenti, invece, potete usare un panno in microfibra in acqua molto calda: pulisce a fondo senza bisogno di utilizzare detersivi. Sempre la microfibra è anche ottima per pulire le tastiere dei computer.

Vedremo prossimamente qualche ricettina per cominciare ad autoprodurre i nostri detersivi e prodotti per l’igiene personale.