C’è una nuova parola che sta diventando dannatamente trendy in molte parti degli Stati Uniti d’America. Complici i molti turisti che si recano in Olanda e nei paesi del Nord Europa, ecco che sempre più yankees restano affascinati dal pedal power, ovvero dall’uso estensivo delle biciclette in città o per andare al lavoro.

Le piste ciclabili, che in molte città del nord Europa sono state estese in modo sicuro per creare una rete ciclabile che non si limiti solo all’aera urbana, ma che possa condurre i ciclisti anche in percorsi nella natura o nei villaggi rurali, sta conquistando il mondo, ed in particolar modo gli States, dove il culto della macchina ha visto apice e declino, senza ancora tuttavia aver esplorato delle alternative efficaci.

E già, nel paese delle lunghe distanze, comincia a fare sogni lungimiranti sul futuro dell’America a pedali: bicificazione (o bikification), così si chiama… ed è quello che dovremmo fare anche noi in Italia, che i begli esempi li abbiamo proprio sotto al naso.

A dire il vero, qualcuno che pensi al pedal power anche in Italia c’è: ve lo spiegherò nei prossimi articoli con la proposta di Salvaiciclisti.