Alla base di una vita sana e in salute viene consigliato di bere dai sei agli otto bicchieri d’acqua al giorno per una quantità totale di almeno due litri: questo fa sì che il proprio organismo si disintossichi da tutte le tossine presenti nel corpo, donando una serie di benefici tra cui più energia e concentrazione. Questo però potrebbe essere presto smentito da una serie di studi portati avanti da degli esperti i quali hanno iniziato a porsi delle domande sugli effettivi benefici che questa può effettivamente avere sull’organismo.

Gli stessi, andando contro ad ogni comune credenza, suggeriscono che bere la quantità di acqua spesso raccomandata – quindi dal litro e mezzo ai due litri – è decisamente molto di più rispetto a quanto il proprio corpo necessiti veramente. Per questo motivo questo potrebbe andare ad alterare il benessere dell’organismo facendo scaturire una serie di fattori come l’insonnia e un’eccessiva sudorazione.

Ci sono altrettanti individui che, approfittando di questi consigli, hanno sviluppato una vera e propria dipendenza: questo fenomeno, noto come acquaholism, secondo gli esperti potrebbe andare a causare degli effetti ritenuti dannosi per la salute. Questo fenomeno infatti andrebbe ad inibire la capacità del cervello che generalmente avvisa quando viene superato il limite per il proprio corpo. Qui tutta quella serie di disturbi sopracitati, specialmente per quanto riguarda l’insonnia, poiché ingerire una quantità di liquidi nettamente superiore al normale fabbisogno può andare ad agire contro l’ormone antidiuretico che in genere evita risvegli notturni per andare in bagno: l’ADH.

Come se non bastasse, l’eccessiva presenza di liquidi nel sangue può andare anche a renderlo troppo fluido e, come conseguenza, una predisposizione a contrarre malattie cardiovascolari andando ad aumentare il rischio di morte: questo perché vere troppa acqua potrebbe andare ad alterare il ciclo sodio-potassio e lo stato delle cellule cerebrali. Per questo motivo secondo gli esperti bisognerebbe bere solamente quando si avverte il bisogno cercando di non superare gli otto bicchieri giornalieri