Bere latte materno, crudo, da adulti: questa è l’ultima moda salutista per coloro i fissati con il fitness che farebbero di tutto per avere una forma fisica e salutare perfetta. Oltre ai culturisti – che lo scelgono per il suo valore nutrizionale ed energetico -, però, a cercare il latte materno online sono anche i pazienti oncologici perché si pensa possa essere un rimedio “miracoloso” contro il cancro.

Ovviamente non è così, anzi, il latte materno venduto online può mettere a serio rischio la propria salute perché c’è grande possibilità che questo sia infettato: a dare l’allarme è un articolo dalla dottoressa della Queen Mary University, Sarah Steele, pubblicato sul “Journal of Royal Society of Medicine” dove ha messo in guardia i fanatici, sempre più in aumento tra Stati Uniti e Gran Bretagna. Bere latte materno crudo, infatti, può mettere una persona nella condizione di contrarre malattie infettive, anche molto gravi, tra cui il contagio di epatite, sifilide e HIV. Come se non bastasse ci sono ancora ben poche evidenze sperimentali che potrebbero provare come il latte materno sia un “super cibo” che porta benefici alla propria salute.

A livello nutrizionale” spiega infatti la dottoressa Steele al Telegraphci sono meno proteine nel latte materno rispetto ad altri tipi di latte, come quello di mucca. I potenziali acquirenti devono essere consapevoli che nessuno studio scientifico ha evidenziato che il consumo da adulti del latte del seno materno offra a livello di proprietà medicali qualcosa in più di un effetto placebo.

L’acquisto online di latte materno crudo può essere più conveniente rispetto a quello fornito dalle banche del latte ufficiali: 30 grammi di questo, infatti, possono costare circa 1,40 euro, ma i rischi sono decisamente alti: un recente studio, infatti, ha svolto riguardo agli acquisti online di questo tipo dimostrando come solo 9 su 101 campioni di latte materno risultassero privi di carica batterica.