Se per molti di noi l’arrivo di maggio viene salutato con la festa del lavoro, in quasi tutta Europa il primo maggio è sinonimo di Beltane, o Beltaine, nome che in irlandese antico indica – per l’appunto – il mese di maggio e significa “fuoco luminoso”. Beltane è una festa gaelica di origini pagane e vuole festeggiare quello che è tradizionalmente il primo giorno di primavera in Irlanda. Astronomicamente, il giorno corretto per festeggiarlo sarebbe il 5 di maggio, data situata a metà tra l’equinozio di primavera e il solsitizio d’estate.

PERCHE’ “FUOCO LUMINOSO”?

Forse vi sarà familiare la frase “fuochi di Beltane”… in effetti, i druidi, nel X secolo, il giorno di Beltane accendevano dei fuochi o dei falò sulla cima dei colli, e vi conducevano – tra un fuoco e l’altro – il bestiame del villaggio in segno di purificazione e di buon auspicio. Anche le persone – ed in particolare le coppie e gli innamorati – vi passavano attraverso, in segno di benedizione dell’amore della coppia.

BELTANE NELLE TRADIZIONI DEI DRUIDI E DELLE STREGHE

Nel Druidismo e nella Wicca moderna, Beltane è una delle otto festività (o sabba) legate al ciclo delle stagioni. In particolare nella Wicca, la ricorrenza riprende più gli aspetti della celebrazione Germanica del Calendimaggio, festa legata alla fertilità della Terra e il cui simbolo è il palo di Beltane, un alto palo saldamente conficcato nel terreno, ornato di fiori e di lunghi nastri colorati, retti all’estremità inferiore da dei danzatori che danzano in cerchio.

DOVE E COME FESTEGGIARE BELTANE

La tradizione di Beltane ancora oggi si è mantenuta viva e viene celebrata in alcuni posti, in tutta Europa, ma anche in Italia. Una delle feste più spettacolari a cui si può assistere nella notte del 30 aprile di ogni anno è quella di Calton Hill, a Edimburgo, in Scozia, che vede ogni anno oltre 15.000 partecipanti (nella foto qui sopra potete vedere l’atmosfera tribale tipica di questa festa).

In Italia, la festa di Beltane era molto sentita dalle popolazioni celtoliguri, e feste di Beltane si tengono tutt’oggi in Piemonte, in Valle Camonica (Brescia), ad Avezzano e in molti paesi dell’Aquilano (Abruzzo), ma anche in Valle d’Aosta.

Io il 5 di maggio sarò a Pisogne (Brescia), in Valle Camonica, dove si tiene da qualche anno una manifestazione chiamata Strigarium, con conferenze dedicate proprio alle tradizioni druidiche della zona.

Felice Beltane a tutte/i!