Il problema dei bambini che non dormono e che hanno difficoltà a riposare pare sia legato strettamente al medesimo problema che possono presentare le loro mamme. I bambini che non dormono sarebbero infatti influenzati a loro volta da mamme che hanno difficoltà a riposare o che non darebbero il buon esempio in fatto di rispetto delle ore da dedicare al sonno. Questa sarebbe la conclusione di una ricerca condotta da un gruppo di studiosi dell’Università di Warwick (Gran Bretagna) e dell’Università di Basilea (Svizzera).

In base a tale studio, le donne che dormono poche ore oppure che si addormentano tardi, avrebbero figli che hanno le medesime difficoltà a riposare. Sempre in base a tale studio soltanto la figura della mamma sarebbe in grado di influire sulla qualità del sonno del bambino mentre la figura del padre, sembra, sia irrilevante.

Sul perché siano le mamme e non i padri ad influire sulla qualità del sonno dei bambini, i ricercatori hanno risposto che questa sarebbe la logica conseguenza della quantità di tempo che in genere i due genitori trascorrono col figlio. I bambini, stano maggiormente in compagnia della mamma, assorbirebbero le abitudini di quest’ultima o comunque ne sarebbero condizionati.