Trai i patiti di integratori naturali, negli ultimi tempi, c’è una particolare bacca che suscita interesse e successo: si tratta del frutto del Lycium, comunemente conosciuto come Bacca di Goji e appartenente alla famiglia delle Solanaceae (che include tra le altre la patata, il pomodoro, la melanzana, il tabacco, il peperoncino e la Belladonna) e originaria delle valli himalayane, della Mongolia, del Tibet e delle province della Cina dello Xinjiang e del Ningxia dove viene coltivata da migliaia di anni e costituisce un elemento essenziale nella medicina tradizionale cinese.

In primis è necessario distinguere due tipi di specie di Lycium:

Lycium Chinense: le sue foglie sono corte e larghe e le sue bacche sono più amare e poco piacevoli al palato.

Lycium Barbarumcaratterizzato da foglie strette e lunghe con frutti grandi e dolci. E’ la specie più utilizzata a scopi salutistici e scientifici, per cui analizzeremo solo le sue proprietà.

La varietà migliore sempre appartenente al Lycium Barbarum è quella denominata Xing Dal poiché coltivata in una zona sottoposta ad alti sbalzi termici, su un terreno non contaminato, in modo artigianale e senza l’uso di macchinari rendendo ricche e inalterate le sue proprietà nutritive.

PRINCIPI ATTIVI: 

Alcune delle sostanze principali contenute nelle bacche di Goji:

  • Betaina
  • Beta-sitosterolo
  • Cyperone
  • Germanio
  • Solavetivone
  • Physalin
  • Zeaxantina
  • Luteina

100 grammi di prodotto contengono:

  • Grassi totali 5,7 g
  • Grassi saturi 1,1 g
  • Proteine 10,6 g
  • Carboidrati 21 g
  • Zuccheri 17,3 g
  • Sodio 24 mg
  • Calcio 112,5 mg
  • Ferro 8,4 mg
  • Fibre crude 7,70 g
  • Vitamina C 306 mg
  • Carotene 7,38 mg
  • Amminoacidi 8,48 mg
  • Vitamina B1 0,15 mg
  • Polisaccaridi 46,5 mg

PROPRIETÀ: 

Le bacche di Goji hanno notevoli proprietà antiossidanti grazie alle vitamine del gruppo C ed E che proteggono dai radicali liberi e dallo stress ossidativo. Rame, ferro, fosforo, manganese, zinco e cromo aiutano a regolare e ad attivare il metabolismo energetico, offrendo quindi anche un valido aiuto nelle diete. La presenza della Luteina ha un’azione benefica sulla vista, utile soprattutto per gli anziani, mentre il potassio ed il magnesio presenti migliorano la resistenza fisica e muscolare, motivo per il quale questo tipo di bacca viene spesso e volentieri assunte dagli sportivi.

CONTROINDICAZIONI:

Nonostante si tratti di un integratore alimentare, è bene assumere la Bacca di Goji previa consultazione medica: le sue proprietà, infatti, potrebbero creare controindicazioni in caso di contemporanea assunzione di farmaci anti-coagulanti o anti-diabetici. L’assunzione non è consigliata in caso di gravidanza.

FORME IN COMMERCIO:

Le bacche di Goji si possono trovare facilmente in commercio nelle erboristerie e nei grandi supermercati, è importante, però, acquistarle in confezioni scure e ben chiuse ermeticamente perché calore e raggi ultravioletti ne alterano le proprietà. Le bacche di Goji si possono trovare in differenti forme:

- Succo di Bacche di Goji: è molto difficile trovarlo puro in Italia, solitamente si assume diluito in acqua a digiuno;

- Polvere di Bacche di Goji essiccate: se ne assume un cucchiaio sciolto in 1/2 bicchiere di acqua naturale;

- Bacche intere essiccate: possono essere assunte intere o reidratate per almeno 15 minuti  in acqua o yogurt.

photo credit: the measure of mike via photopin cc