Azzalure è un farmaco appartenente alla categoria dei miorilassanti, a base del principio attivo tossina botulinica A ed indicato per il miglioramento temporaneo dell’ aspetto di rughe d’ espressione, di grado da moderato a severo, in soggetti adulti di età inferiore ai 65 anni, quando la severità di tali rughe ha un importante impatto psicologico per il paziente. In particolare il farmaco (disponibile in forma di polvere per soluzione iniettabile) è indicato per il trattamento delle rughe glabellari (ovvero rughe verticali presenti tra le sopracciglia), osservabili al massimo corrugamento della fronte, e/o rughe cantali laterali (altrimenti dette zampe di gallina), osservabili al massimo sorriso.

Azzalure è tuttavia controindicato in caso di accertata ipersensibilità alla tossina botulinica tipo A o ad uno qualsiasi degli eccipienti presenti nella formulazione, nonché in presenza di infezioni nei siti proposti per l’ inoculo ed in presenza di miastenia grave, sindrome di Eaton Lambert o sclerosi laterale amiotrofica.

Per quanto riguarda invece gli effetti collaterali, i sintomi più comuni consistono in mal di testa e reazioni nella sede di iniezione (tra cui eritema, edema, irritazione, rash, prurito, parestesia, dolore, fastidio, sensazione di bruciore e contusione). Seguono paresi del sopracciglio, aumentata lacrimazione, secchezza oculare, spasmi della muscolatura peri-oculare e, più raramente, capogiri, visione offuscata, diplopia ed edema palpebrale.