Azitredil è un farmaco a base di Azitromicina, appartenente alla categoria degli Antibatterici macrolidi ed indicato nel trattamento di infezioni causate da germi sensibili al principio attivo. Tra queste ricordiamo:

  • infezioni delle alte vie respiratorie (incluse otiti medie, sinusiti, tonsilliti e faringiti);
  • infezioni delle basse vie respiratorie (incluse bronchiti e polmoniti);
  • infezioni odontostomatologiche;
  • infezioni della cute e dei tessuti molli;
  • uretriti non gonococciche (da Chlamydia trachomatis);
  • ulcera molle (da Haemophilus ducreyi).

Negli adulti e nei bambini di peso pari o superiore a 45 Kg, la dose consigliata è di 500 mg/die, per tre giorni consecutivi. Il farmaco deve essere sempre somministrato in dose singola giornaliera e le compresse devono essere deglutite intere. Per attenuare gli eventuali effetti indesiderati di tipo gastrointestinale, si consiglia inoltre l’assunzione di Azitredil a stomaco pieno.

L’utilizzo del farmaco risulta controindicato in pazienti con nota ipersensibilità all’azitromicina, all’eritromicina, ad uno qualsiasi degli antibiotici macrolidi, o ad uno qualsiasi degli eccipienti contenuti nel medicinale.

Per quanto riguarda infine i possibili effetti collaterali, tra i più comuni vanno certamente segnalati diarrea, nausea, vomito, dolore addominale, cefalea, dolore e/o infiammazione al sito d’iniezione (per quanto riguarda la polvere per soluzione per infusione), diminuzione della conta linfocitaria, aumento della conta degli eosinofili, diminuzione del bicarbonato ematico, aumento dei basofili, aumento dei monociti e aumento dei neutrofili. Più raramente, è inoltre possibile andare incontro a candidiasi, infezione vaginale, pneumonia, infezione fungina, faringite, gastroenterite, disturbi respiratori, rinite, candidiasi orale, leucopenia, neutropenia, eosinofilia, angioedema, anoressia, nervosismo, insonnia o sonnolena, capogiri, disgeusia, parestesia, disturbi dell’orecchio, vertigini, palpitazioni, vampate di calore, dispnea, epistassi, stipsi, flatulenza, dispepsia, disfagia, secchezza delle fauci, ulcere della bocca, ipersalivazione, eruzioni cutanee (tra cui orticaria e dermatite), prurito, pelle secca, iperidrosi, osteoartrite, mialgia, dolore alla schiena, dolore al collo, edema, sensazione di malessere generale e affaticamento, dolore toracico, piressia, edema periferico, disuria, dolore renale, aumento della bilirubina ematica, aumento dell’urea ematica, aumento della creatinina ematica, alterazione del potassio ematico, aumento della fosfatasi alcalina ematica, aumento del cloruro, aumento del glucosio, aumento delle piastrine, diminuzione dell’ematocrito, aumento del bicarbonato e alterazione del sodio.