L’avocado è il frutto della pianta conosciuta con il nome di Persea americana Mill, originaria dell’America Centrale (Messico, Guatemala, Antille) e nota alle popolazioni native della zona ben prima dell’arrivo di Cristoforo Colombo, benché oggi diffusa anche nell’area del Mediterraneo. Chiamato anche pera alligatore, l’avocado è un frutto di notevoli dimensioni e vagamente simile ad una melanzana, anche se il colore della buccia tende più al verde e la sua superficie risulta rugosa. All’interno vi si trova poi un unico seme, bruno, pesante e dalla tipica forma “a goccia”.

Si tratta tuttavia di un frutto singolare, la cui polpa, di colore giallo verde, si presenta burrosa e ricca di grassi. L’avocado è infatti altamente energetico, tuttavia, proprio in virtù della sua composizione, possiede un ottimo valore nutritivo e viene consigliato dai nutrizionisti per le sue straordinarie proprietà: contiene magnesio, potassio e grassi monoinsaturi ricchi di vitamina E, quindi antiossidanti e protettivi contro il rischio di malattie cardiovascolari. Certo non è il frutto più indicato per chi osserva una dieta ipocalorica, ma essendo ricco di “grassi buoni” (acido grasso linoleico e omega 3) e vitamine è in grado di abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue (colesterolo LDL), ridurre il rischio di ictus e infarto, contrastare l’azione dei radicali liberi rallentando l’invecchiamento cellulare ed è annoverato tra  gli alimenti antitumorali per eccellenza. Il contenuto di vitamina D aiuta inoltre ad assorbire il calcio e il fosforo, agendo contro l’osteoporosi e l’artrosi. Il consumo di questo frutto esotico risulta poi efficace nel prevenire il morbo di Alzheimer, favorire la ripresa dalla depressione e, grazie all’elevato contenuto di  acido folico, aiuta lo sviluppo del feto.

L’olio che si ricava dall’avocado è poi largamente utilizzato in cosmesi poiché in grado di stimolare l’attività dei fibroblasti e di conseguenza la sintesi di collagene, inibendo al contempo le collagenasi, enzimi che degradano il collagene cutaneo. In generale, l’olio di avocado presenta ottime caratteristiche eudermiche, sebo-simili, protettive nei confronti dei raggi UV e rigeneranti cutanee, aiutando addirittura a diminuire il prurito nelle dermatiti ed altre patologie dermatologiche o allergie della pelle.

Avocado: calorie e valori nutrizionali

L’avocado è un alimento completo e sorprendentemente nutritivo: fornisce quasi tutti i 20 nutrienti essenziali per il nostro organismo, fornendo circa 200 calorie ogni 100 grammi di prodotto. Nello specifico l’avocado contiene:

  • 73.23 g                 Acqua
  • 14.66 g                 Grassi
  • 8.53 g                    Carboidrati
  • 2 g                          Proteine
  • 6.7 g                      Fibre
  • 0.66 g                    Zuccheri
  • 0.11 g                    Amido
  • 1.58 g                    Ceneri
  • 12 mg                   Calcio
  • 7 mg                      Sodio
  • 52 mg                   Fosforo
  • 485 mg                 Potassio
  • 0.55 mg                Ferro
  • 29 mg                   Magnesio
  • 0.64 mg                Zinco
  • 0.19 mg                Rame
  • 0.142 mg             Manganese
  • 0.067 mg             Tiamina (Vit. B1)
  • 0.13 mg                Riboflavina (Vit. B2)
  • 1.738 mg             Niacina (Vit. B3)
  • 1.389 mg             Acido Pantotenico (Vit. B5)
  • 0.257 mg             Piridossina (Vit. B6)
  • 10 mg                   Acido ascorbico (Vit. C)
  • 2.07 mg                Alpha-tocoferolo (Vit. E)
  • 14.2 mg                Colina totale (Vit. J)
  • 9.799 g                 Acidi grassi, monoinsaturi
  • 1.816 g                 Acidi grassi, polinsaturi
  • 2.126 g                 Acidi grassi, saturi
  • Aminoacidi