Chi ha problemi di memoria e vorrebbe in parte risolvere il problema, potrebbe affidarsi ad una pianta come il rosmarino. Secondo una ricerca della Northumbria University (ateneo della Gran Bretagna) infatti, il particolare aroma del rosmarino sarebbe di grande aiuto per gli anziani, quelli che in genere presentano maggiori problemi di memoria (anche se non è sempre così e i medesimi problemi possono presentarsi anche in fasce di età più giovani).

L’aroma del rosmarino sarebbe ad esempio in grado di aiutare la memoria degli anziani nel momento in cui questi ultimi devono assumere dei medicinali in particolari fasce orarie. I risultati dei test scientifici compiuti non avrebbero lasciato spazio a dubbi. Gli anziani, tutti sopra i 65 anni di età, sono stati divisi in due gruppi: un gruppo è rimasto in una stanza in cui erano presenti aromi di lavanda e rosmarino mentre un altro gruppo è rimasto in una stanza priva di aromi. Ebbene, sarebbe stato proprio il primo gruppo a dare risultati migliori in termini di memoria sulle cose da fare.

Oltre a migliorare la memoria, l’aroma del rosmarino avrebbe anche influssi benefici sull’umore. L’aroma della lavanda, invece, contribuirebbe a far avvertire senso di calma e di contentezza. Un aiuto dalla memoria sembra giungere anche dal consumo di tè alla menta piperita mentre la camomilla sarebbe da evitare in quanto ne rallenterebbe le capacità.