Gli attacchi di panico sono dei disturbi d’ansia che vanno a costituire un fenomeno sintomatologico complesso e piuttosto diffuso. Solitamente il disturbo esordisce nella tarda adolescenza o nella prima età adulta e si manifesta con maggiore incidenza nelle donne rispetto agli uomini.

I sintomi che più di altri si manifestano in caso di attacchi di panico sono:

  • vampate o brividi
  • paura di morire
  • sudorazione
  • tremori fini o a grandi scosse
  • dolore o fastidio al petto
  • sensazioni di torpore o di formicolio
  • paura di perdere il controllo
  • sensazioni di distacco dall’ambiente, di stranezza
  • sensazione di soffocamento
  • respiro corto
  • palpitazioni o tachicardia
  • nausea o disturbi addominali

I sintomi che vanno ad interessare questo genere di patologia devono raggiungere il culmine in 10 minuti e di solito vanno a scomparire nell’arco di pochi minuti, lasciando scarsi elementi all’osservazione del medico, tranne la paura del soggetto di avere un altro terrificante attacco di panico. Anche se spiacevoli, gli attacchi di panico non sono pericolosi. Possono però portare alla depressione.

photo credit: Lorenzo Sernicola via photopin cc