L’astenia può avere una causa infettiva, in caso di tubercolosi, epatite virale o mononucleosi infettiva; cardiovascolare, in caso di ipertensione arteriosa e disturbi vascolari cerebrali; respiratoria, in caso di insufficienza respiratoria; ematologica, in caso di leucemia, linfoma ed anemia; carcero logica, neuromuscolare, in caso di morbo di Parkinson e miopatia; metabolica, in caso di ipoglicemia, iperglicemia, diabete; endocrina, in caso di ipotiroidismo, ipertiroidismo, ipercorticalismo o ipocorticalismo; oppure tossica, in caso di assorbimento di calcoli di ossido di carbonio. Spesso l’astenia ha un legame molto stretto con la depressione.