L’Agenzia italiana del farmaco ha proceduto con il ritiro di alcuni lotti di aspirina dalle farmacie del nostro Paese. Un ritiro che si è reso necessario dopo che la ditta produttrice aveva comunicato la possibile presenza, all’interno dei medicinali, di agglomerati e/o colore anomalo. La Bayer ha quindi proceduto con l’avvio del ritiro dal commercio e su questa procedura vigila il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute. A quest’ultimo toccherà infatti il compito di verificare che tutto si sia svolto e concluso per il meglio.

Chiunque dovesse essere entrato in possesso di una confezione appartenente ai seguenti lotti di aspirina, non deve consumare il farmaco e deve rivolgersi al proprio farmacista per ottenere eventuale rimborso/sostituzione. Questi i lotti che sono stati ritirati dal commercio:

  • 004763405 Aspirina 500 mg granulato x 10 bustine BTT1BKK feb-18; 004763405 Aspirina 500 mg granulato x 10 bustine BTT1AGN gen-18;
  • 004763405 Aspirina 500 mg granulato x 10 bustine BTT1BL5 gen-18; 004763405 Aspirina 500 mg granulato x 10 bustine BTT1CPS lug-18;
  • 04763544 Aspirina 500 mg granulato x 20 bustine BTT185R gen-18; 004601023 ALKA EFFER 20 compresse BTAHTUO mar-19;
  • 004601023ALKA EFFER 20 compresse BTAHELO mag-19 delle specialità medicinali ASPIRINA e ALKA EFFER della ditta Bayer Spa.