E’ la moda dell’ultimissimo momento negli States e ce lo ritroveremo davanti al naso molto presto anche in Europa: è l’inalatore di caffeina (Aeroshot caffeine Inhaler), venduto come il modo più efficace per avere uno scoppio di energia senza dover bere thé o caffé.

Dopo aver ricevuto gli elogi della stampa come un rivoluzionario metodo per eliminare la dipendenza da abitudini alimentari pericolose, è arrivata però la stroncatura della FDA (Food and Drug Administration), che ha avvisato il produttore (la Breathable Foods, letteralmente “Cibi respirabili”) di riportare la sua campagna pubblicitaria in linea con la normativa, poiché di pubblicità ingannevole si tratterebbe.

ESISTONO I CIBI RESPIRABILI?

Nello specifico, la FDA ha avanzato il problema che la compagnia produttrice dichiara che il prodotto è sia “respirabile” che “inteso per essere ingestito tramite deglutizione. Un prodotto non può essere inteso sia per inalazione che per deglutizione, poiché il funzionamento dell’epiglottide nella gola mantiene separati i due processi, ha dichiarato la FDA in un comunicato stampa.

Ma mentre la motivazione della FDA si basa sull’impossibilità biologica di quanto dichiarato dalla Breathable Foods, è molto probabile che il reale motivo del suo intervento sia quello di far ritirare il prodotto dal mercato prima di fare la fine di un altro prodotto “fantasia” molto simile, una bevanda alcolica caffeinata e vaporizzata chiamata Four Loko, e commercializzata nel 2011. Spopolato in modo inimmaginabile tra i giovani, e promuovendo quindi il consumo di alchol tra i minorenni, la FDA aveva bandito il prodotto e gli aveva anche regalato una seconda vita: come carburante per le automobili.

La FDA – dicono i bene informati – non vuole mettersi nuovamente nella stessa posizione. E dall’Huffington Post si dice che la caffeina da inalare potrebbe pericolosamente diffursi come complemento alle bevande alcoliche per produrre qualche effetto “su di giri” tra i più giovani.

Per ora la Breathable Foods ha risposto in modo molto accondiscendente… ed ha smentito però se stessa dichiarando che il prodotto agisce per ingestione, non per inalazione.

Così… fate pace con voi stessi: se volete della caffeina, fatevi il vostro bravo caffé.