Grazie ad un nuovo software, tutto italiano, per la ricostruzione del cuore in 3D, sarà possibile arrivare ad individuare il 30 per cento di patologie in più rispetto a quanto è possibile oggi avvalendosi soltanto delle tecniche tradizionali. Il software in grado di salvare il cuore e di metterlo a riparo da molte malattie si chiama Synapse ed è stato messo a punto dalla Fondazione Iseni y Nervi presso gli Istituti di Ricovero e Cura Gruppo Iseni Sanità di Lonate Pozzolo-Malpensa ( in provincia di Varese).

Attualmente gli Istituti sono l’unica struttura ad avere a disposizione il software salva cuore in questione, unici sia in Italia sia in tutta Europa. Synapse è una sorta di lente di ingrandimento in grado di far osservare placche dei vasi arteriosi che in genere restano nascoste quando si effettuano i tradizionali esami diagnostici. Come ha spiegato Andrea Macchi, cardiochirurgo, Synapse è una sorta di esame istologico virtuale. Grazie all’ausilio di questo software salva cuore, il paziente che si sottopone a cardio-tac oppure ad altro esame diagnostico può ottenere tutte le informazioni nel giro di un’ora e una diagnosi completa il giorno successivo.

Synapse altro non è, dunque, un modo per andare a migliorare l’imaging biomedica degli altri esami diagnostici di cui si è già in possesso. Riuscendo a dare informazioni nel giro di un’ora, il software salva cuore si presenta come un ottimo metodo per prevenire alcune patologie cardiovascolari e alcuni sintomi importanti attraverso cui esse si manifestano.