La prima volta che provai lo zaziki fu in un ristorante di Londra, a Camden Town. Gloria, una dolce vecchietta con una grande storia alle spalle, volle portare me e una mia amica nel ristorante greco del quartiere, che lei adorava. Oltre al posticino splendido, il proprietario del ristorante – un omino greco simpaticissimo – ci riservò un trattamento speciale, con un antipasto greco tradizionale. Fu amore a primo assaggio… lo zaziki è un’antipasto cremoso che fa da base a tutte le tradizioni mediorientali, preparato con yogurt (di solito di pecora o di capra, non di mucca), cetrioli ed erbe. Ha un sapore delicato, fresco e dissetante, e viene servito solitamente con pane o pita, ed accompagnato da olive nere.

Esistono comunque varianti molto simili allo zaziki in tutta l’Europa dell’Est e nel Medio Oriente: in Bulgaria, ad esempio, c’è la snejanka, oltre ad un tipo di zaziki più liquido chiamato tarator. In Irak c’è lo jajik, e a Cipro il talaturi.

Curiosi di provarlo? Farlo in casa è semplicissimo. Ecco come.

ZAZIKI

Preparazione: 10 minuti, più un’ora di frigorifero.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 cetriolo medio spellato e grattuggiato
  • 5 dl di yoghurt intero (per i vegani, va bene lo yogurt di soia naturale)
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiaini di aneto tritato
  • 2 spicchi d’aglio finemente tritati

In una terrina mettete il cetriolo, lo yogurt, l’olio d’oliva, l’aceto, il succo di limone, un pizzico di sale, l’aneto e l’aglio e mescolate bene.

Coprite la salsa con un foglio di pellicola trasparente e fate raffreddare in frigorifero per almeno un’ora prima di servire in modo tale che i sapori si mescolino tra loro.