Molte volte quando si viene colpiti da una malattia può capitare che il proprio medico non riesca a trovare al primo colpo l’antibiotico adatto a combatterla: questo capita specialmente nel momento in cui si tratta di un infezione di tipo virale.

Per questo motivo potrebbe venire in aiuto un test del sangue. Questo, che verrà effettuato in maniera del tutto rapida attendendo solamente due ore, aiuterà a distinguere in particolare se l’infezione è di origine virale o batterica.

Un’opzione decisamente efficace che darà ad ogni dottore la possibilità di prescrivere la terapia antibiotica nella maniera più accurata possibile, senza inutili sprechi di soldi e senza rimetterci la salute. La prescrizione e l’abuso di un gran numero di antibiotici, infatti, è uno tra i primi problemi non solo della sanità pubblica ma anche per l’economia.

Il nuovo test è frutto della collaborazione tra molti ricercatori di diversi istituti israeliani e la compagnia MeMed e secondo quanto riferito sulla rivista PLOS One gli studi fino ad ora sarebbero stati condotti su più di mille pazienti. Gli stessi hanno scoperto che il loro esame, chiamato ImmunoXpert, era in grado di distinguere un’infezione batterica da una virale semplicemente osservando la risposta del sistema immunitario di ciascun paziente.

Un uso improprio degli antibiotici è un importante problema di salute pubblica, con delle conseguenze devastanti per l’economia e la sanità” ha commentato il fondatore di MeMed, Eran Eden, continuando “Diversamente dai sistemi tradizionali per la diagnosi, questo approccio si basa su un sistema informativo predisposto per natura, il sistema immunitario umano.

Ciò che la renderebbe ulteriormente efficace è anche la risposta con la diagnosi che risulta altrettanto rapida – infatti arriva dopo sole due ore – rispetto alle normali alternative che invece arrivano ad impiegare anche diversi giorni. Proprio per questo motivo gli autori del test starebbero studiando anche lo sviluppo di un sistema portatile per far si che questo test possa essere eseguito ovunque evitando di portare ogni volta il campione di sangue in un laboratorio per farlo analizzare.