Crescere con un cane renderebbe i bambini non solo più felici ma anche meno ansiosi: questo quanto svelato da un nuovo studio condotto dai ricercatori del Basset Medical Cente, dell’Università dell’Oklahoma Health Sciences Center e Dartmouth Medical School i quali hanno dimostrato come avere un amico a quattro zampe per casa possa aiutare a diminuire la probabilità di sviluppare degli stati d’ansia durante l’infanzia.

Questo, pubblicato sulla rivista “Preventing Chronic Disease” ha studiato per 18 mesi ben 643 bambini di età compresa tra i 6 e 7 anni che vivono nelle zone “rurali” dell ostato di New York: registrando i loro livelli di agitazione – se vivevano o meno con un cagnolino – è risultato che i bambini cresciuti con un amico a quattro zampe solo il 12% era positivo al test per l’ansia. Percentuale che saliva al 21%, invece, tra i bambini che non erano cresciuti con un cane in famiglia.

Secondo quanto dichiarato dagli stessi autori dello studio gli animali da compagnia, specialmente i cani, “possono ridurre i livelli di agitazione nell’infanzia in particolare l’ansia sociale e quella da separazione. Un quattrozampe, inoltre, può stimolare la conversazione e l’amicizia tra i piccoli”.

Ma non è finita qui, perché oltre all’ansia secondo gli studiosi queste interazioni tra il bambino e l’amico a quattro zampe potrebbero allontanare ulteriori problematiche legate all’adolescenza le quali spiega “a volte nascono dall’evoluzione di questo disturbo”.