Altersol è un farmaco mucolitico a base di Acetilcisteina, indicato nel trattamento delle affezioni respiratorie caratterizzate da ipersecrezione densa e vischiosa, come bronchite acuta, bronchite cronica e sue riacutizzazioni, enfisema polmonare, mucoviscidosi e bronchiectasie.

Disponibile in compresse orosolubili o granulato per soluzione orale, Altersol agisce fluidificando il muco delle vie respiratorie (catarro), rendendolo quindi più facilmente eliminabile.

Generalmente controindicato durante la gravidanza e l’ allattamento, l’ utilizzo di Altersol è fortemente sconsigliato in pazienti pediatrici di età inferiore ai 2 anni poiché, in tale fascia di età, la capacità di drenaggio del muco bronchiale è limitata. I farmaci mucolitici possono quindi causare ostruzione bronchiale se somministrati a bambini molto piccoli. Non bisogna inoltre ricorrere ad Altersol in caso di ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli altri componenti. Particolare attenzione va invece posta in caso di ulcera peptica, asma bronchiale, e contemporanea assunzione di altri farmaci con noto effetto gastrolesivo.

Per quanto riguarda infine i possibili effetti collaterali, tra i più comuni si segnalano: nausea, vomito, diarrea, infiammazioni della bocca (stomatite) e dolore all’ addome. Possibili reazioni allergiche potrebbero inoltre determinare la comparsa di orticaria, rash generalizzato e prurito oltre a gonfiore di viso, labbra, bocca, lingua o gola (in tal caso interrompere immediatamente la somministrazione del farmaco). Più rari sono poi sintomi quali mal di testa, febbre, tinnito (disturbi dell’ udito), tachicardia, abbassamento della pressione sanguigna, dispepsia (difficoltà di digestione) e dispnea (difficoltà respiratorie). Alcuni studi hanno inoltre confermato una riduzione dell’ aggregazione piastrinica durante l’ assunzione di acetilcisteina, dato che potrebbe essere collegato ad episodi emorragici.