Capita alla maggior parte delle donne che, nel periodo del ciclo, inizino a manifestarsi puntualmente anche i dolori mestruali. Tanto odiati quanto temuti, in alcuni casi questi disturbi possono rendere infernale la vita delle donne con forti fitte che impediscono di svolgere le proprie abitudini quotidiane, anche quelle più semplici, con tranquillità.

Fitte al basso ventre, nausee, diarrea, mal di schiena e  mal di testa: questi sono alcuni dei fastidiosi sintomi che accompagnano il ciclo mestruale delle donne che, per cercare di alleviarli  ricorrono ai rimedi più disparati, dai medicinali specifici fino ai rimedi naturali. In alcuni casi questi ultimi, però, vengono snobbati perché si teme che non siano altrettanto efficaci come i medicinali, ma è uno dei tanti miti da sfatare. In moltissimi casi tuttavia questi risulterebbero essere anche più efficaci dei primi, specialmente se affiancati a qualche accorgimento nella propria vita quotidiana. Ecco quindi alcuni rimedi naturali utili per alleviare i dolori del ciclo.

Dolori mestruali: rimedi naturali

Ad aggravare i tanto odiati temuti dolori mestruali possono essere anche stati emotivi e psicologici – come depressione ma anche ansia e stress -, al quale può aggiungersi una dieta non proprio bilanciata accompagnate da cattive abitudini: il consumo di bevande alcoliche, ricche di caffeina, l’abitudine del fumo e le grandi abbuffate – spesso con cibi spazzatura – possono andare ad aggravare la situazione.

Per questo motivo, in quest’ultimo caso, può essere utile diminuire la quantità degli spuntini dilazionandoli nel corso della giornata: da prediligere frutta fresca e secca, in special modo mandorle e nocciole, mentre per i pasti principali si può optare per cibi integrali e ricchi di fibre, omega 3 (quindi salmone e pesce azzurro), ma anche magnesio, vitamina B6, vitamina C e ferro. Da evitare, oltre a caffeina (contenuta anche nelle bibite) e alcolici anche cibi troppo dolci o, al contrario salati e ricchi di grassi, ma anche la cioccolata, zuccheri bianchi, cibi raffinati, carni di pollo e latte e derivati: questi ultimi, in particolar modo, sono tra i responsabili dei tipici gonfiori.

Il rimedio naturale più utilizzato resta sempre la camomilla: dai mille usi, questa viene utilizzata per la sua azione calmante (ansiolitiche), antinfiammatoria e spasmolitica sulla muscolatura liscia dell’utero. Da assumere almeno due volte al giorno risultando particolarmente efficace la sera per rilassarsi e riuscire a dormire. Altro rimedio altrettanto efficace è l’achillea: grazie alle sue proprietà antispasmodiche, risulta essere alquanto efficace per alleviare i dolori connessi al mestruo ma anche stati psichici come irritabilità e nervosismo – nella fase premestruale – ma ha anche delle proprietà antinfiammatorie ed emostatiche durante il flusso, risultando particolarmente efficace chi, in genere, ne ha uno abbondante.

Efficaci anche la calendula sotto forma di tintura madre andando ad alleviare i dolori e a regolarizzare il flusso mestruale. Tra le altre piante dalle proprietà antispastiche, antinfiammatorie e rilassanti si trovano l’achillea, la melissa e ancora finocchio, zenzero e angelica. Particolarmente efficace anche l’agnocasto che va a contrastare i tipici sintomi premestruali – quindi irritabilità, ansia e nervosismo – e tutti i dolori che invece accompagneranno il ciclo. Anche la menta, assunta come tisana, può aiutare tutte le donne che soffrono di un flusso abbondante, mentre un infuso alla menta risulterà particolarmente efficace se i dolori sono affiancati a stati di stress e cambi di stagione. Un ottimo rimedio arriva anche dalla salvia che, come l’achillea, aiuta a regolarizzare il flusso cercando di alleviare anche i tipici dolori.

Oltre alle tisane risultano particolarmente le miscele con i fiori di Bach. Da assumere in poche gocce sotto la lingua queste vanno ad agire in particolar modo sullo stato emozionale – quindi anche l’umore – della donna. Rimedio rilassante ed equilibrante per alleviare i dolori è il Rescue Remedy in crema, da applicare con un massaggio sull’addome.

Decisamente essenziale per cercare di alleviare i dolori mestruali è un’attività fisica regolare: oltre a migliorare l’umore, è essenziale per ritrovare un equilibrio sia fisico che psichico. Particolarmente consigliato per ritrovare il benessere e un senso di rilassamento è lo yoga: specie se affiancato da vere e proprie tecniche di rilassamento e di respirazione questo è in grado di spazzare via letteralmente stati d’ansia e di stress in cui si può trovare la donna durante questo periodo. Ottimo anche il nuoto e l’acqua-gym che aiutano ad aumentare i livelli di serotonina e dopamina – ormoni della felicità e del benessere.

Tra i rimedi casalinghi si può ricorrere alla classica borsa dell’acqua calda – o le borse con dentro i semi da scaldare nel microonde – da appoggiare sul bassoventre, dove si accusa il dolore: questo in particolare aiuterà a rilassare i muscoli addominali andando ad alleviare quindi il dolore. In ogni caso prima di assumere qualsiasi tipo di rimedio o attuare qualsiasi modifica alla propria dieta quotidiana è sempre opportuno consultare il proprio medico il quale saprà sicuramente trovare la soluzione migliore.