La Primavera è bellissima, ma per i milioni di persone che soffrono di allergie primaverili significa anche starnuti, naso che cola, congestione e altri problemi e sintomi.

I pollini delle graminacee rappresentano una delle principali cause di allergia in tutto il mondo. Alla famiglia delle graminacee appartengono più di 9000 specie, alcune coltivate (granoturco, frumento, orzo, etc), altre a crescita spontanea nei prati, pascoli, terreni coltivati o incolti. Solo una piccola parte delle specie, però, va a rivestire una importanza sul piano allergologico e fra queste le principali sono il logliarello, l’erba mazzolina, l’erba codolina, il paleo, la fienarola dei prati, la bambagiona, l’erba canina.

L’allergia alle graminacee la troviamo in tutte le parti del mondo, anche se con prevalenza differente da regione a regione.

Per quanto concerne il piano clinico, tale allergia va a manifestare sintomi prevalentemente a carico delle vie respiratorie.

photo credit: furanda via photopin cc