La vitamina K è un complesso vitaminico composto da tre fattori: la vitamina K1, che viene assunta attraverso gli alimenti, la K2, elaborata dalla flora batterica intestinale e la K3, di origine sintetica. La sua funzione principale è quella di provvedere alla coagulazione del sangue, contribuendo ad arrestare le emorragie causate da lesioni alle pareti vascolari. La carenza di vitamina K può quindi determinare un allungamento del tempo di coagulazione e sintomi quali ecchimosi (lividi) o, in rari e gravi casi, emorragie. La sua vasta disponibilità alimentare rende tuttavia difficile sviluppare un importante deficit  da vitamina K, sia tra coloro che seguono un regime alimentare ‘onnivoro’ che tra vegani e vegetariani.

Essa è in fatti presente in grandi quantità in tutti gli ortaggi a foglia verde (come spinaci, lattuga, broccoli, ecc.), nelle carote, nelle patate e nei legumi, ma anche nei cereali integrali (soprattutto avena), nella carne e nei formaggi (scopri qui tutte le funzioni della vitamina K).

Di seguito gli alimenti più ricchi di Vitamina K per 100 grammi di prodotto (mcg/100g):

  • salvia fresca 1714.5 mcg
  • basilico essiccato 1714.5 mcg
  • timo essiccato 1714.5 mcg
  • prezzemolo fresco 1640 mcg
  • foglia di coriandolo essiccato 1359.5 mcg
  • cavolo 871 mcg
  • bieta 830 mcg
  • origano essiccato 621.7 mcg
  • cavolo riccio 510.8 mcg
  • spinaci 482.9 mcg
  • basilico fresco 414.8 mcg
  • barbabietola 400 mcg
  • cicoria 297.6 mcg
  • foglie di tarassaco 273.7 mcg
  • radicchio rosso 255.2 mcg
  • crescione 250 mcg
  • indivia 231 mcg
  • erba cipollina 212.7 mcg
  • olio di soia 183.9 mcg
  • lattuga 173.6 mcg
  • cavolini di Bruxelles 177 mcg
  • pepe nero essiccato 163.7 mcg
  • cipolline 156.3 mcg
  • chiodi di garofano 141.8 mcg
  • rucola 108.6 mcg
  • carote disidratate 105.6 mcg
  • peperoncino in polvere 105.7 mcg
  • lattuga 102.5 mcg
  • broccoli 101.6 mcg
  • curry in polvere 99.8 mcg
  • paprica 80.3 mcg
  • asparagi 41.6 mcg
  • rabarbaro 41 mcg
  • sedano-rapa 41 mcg
  • kiwi 40.3 mcg
  • sedano 29.3 mcg
  • avocado 21 mcg
  • mirtilli 19.6 mcg
  • pomodorini freschi 9.8 mcg
  • fagioli bolliti 8.4 mcg
  • prugne 6.4 mcg
  • pere 4.5 mcg
  • patate (polpa e buccia) 1.9 mcg