La scelta degli alimenti nella dieta quotidiana è un passo fondamentale per controllare e, eventualmente, abbassare i livelli di colesterolo nel sangue che è causa primaria d’infarto del miocardio. In particolare, cibi mirati possono diminuire la presenza di colesterolo cattivo nel sangue (LDL), aumentare quello buono (HDL), favorendo la prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Una dieta di questo tipo, dunque, privilegerà i grassi non saturi, le fibre alimentari: frutta, verdura, carboidrati integrali, legumi, soia e crusca d’avena (che se assunta quotidianamente può far davvero la differenza nella riduzione del colesterolo). Anche la frutta secca ha proprietà benefiche, tuttavia vista la sua portata calorica non andrebbe assunta in quantità superiore di 40 gr al giorno.

Da evitare  i formaggi stagionati e gli insaccati (concedendosi, magari, il prosciutto di pollo o la bresaola). Anche la carne rossa è da evitare, con particolare attenzione ai tagli più grassi. Tra gli alimenti che abbassano il colesterolo è un’ottima abitudine, invece, l’assunzione di succo d’arancia, aglio e yogurt (se vuoi saperne di più su colesterolo e invecchiamento clicca qui).

photo credit: funadium via photopin cc