Non c’è di meglio che l’estate per seguire un paio di giorni di dieta depurativa a base di sola frutta. Se ne può mangiare di qualsiasi tipo e senza limiti di quantità: la frutta vi rinfrescherà durante le giornate calde e vi darà energia. Inoltre, è il miglior modo per regalare al vostro corpo una durevole ed intensa azione depurativa.

Con un consiglio iniziale: le diete depurative funzionano quando siamo in uno stato rilassato. Evitate di fare questi due giorni di sola frutta quando avete mille impegni lavorativi e sapete di essere sovvracarichi, anche emotivamente. La cosa migliore è programmare questi due giorni detox con un po’ di anticipo, magari in un periodo di breve vacanza o in un fine settimana senza impegni, da dedicare in toto al vostro benessere. Infatti, per risultati ottimali, dovreste anche riuscire ad affiancare alla dieta fruttariana una moderata attività fisica, come una passeggiata all’aria aperta o anche esercizi di respirazione.

IN COSA CONSISTE LA DIETA FRUTTARIANA?

La regola è una sola: rispettate due ore di digiuno totale tra un genere di frutto e l’altro. Durante queste due ore potete bere acqua in quantità e tisane non dolcificate. Potete scegliere i frutti in base ai vostru gusti personali, tenendo presente le caratteristiche di ciascun tipo di frutta: le banane e l’uva, ad esempio, hanno un buon potere depurativo, ma apportano più calorie rispetto ad altri tipi di frutta. Le ciliegie, l’anguria ed il melone sono ricchissimi d’acqua e dunque hanno un benefico effetto diuretico; frutti di bosco e prugne sono ricchi di antiossidanti (dunque hanno un effetto anti-age), mentre le arance sono ricche di vitamina C.

GLI EFFETTI SULL’ORGANISMO

Va subito detto che questa dieta è molto diuretica, dunque aspettatevi una enorme perdita di liquidi. La frutta purifica l’organismo dalle tossine accumulate e – se prendete la buona abitudine di mangiare solo frutta per uno o al massimo due giorni a settimana – ha effetti altamente dimagranti.